Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:16
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Caporalato, operai africani sfruttati a 1 euro l’ora: arrestata coppia cinese a Empoli

Immagine di copertina

Caporalato, operai africani sfruttati a 1 euro l’ora: arrestata coppia cinese

Due coniugi che gestivano alcune ditte di calzaturiere a Empoli (Firenze) sono stati condannati a tre anni di reclusione per bancarotta fraudolenta, sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte e caporalato. La condanna è stata emessa dal tribunale di Firenze. Le due persone, entrambe di origini cinesi, erano state arrestate nel novembre del 2019. Secondo quanto emerso dall’inchiesta, i due facevano lavorare i migranti africani sette giorni su sette, dieci ore al giorno. La paga era di 400 euro al mese, circa un euro all’ora. Anche per questo motivo il tribunale ha disposto la confisca di beni per 1,7 milioni di euro.

Secondo quanto emerso dall’inchiesta, i coniugi preferivano migranti africani, come operai, perché “facilmente sfruttabili in quanto privi sia di alternative lavorative, sia delle risorse necessarie per denunciare un eventuale sfruttamento sul luogo di lavoro, oltre che meno consapevoli dei propri diritti sindacali rispetto a lavoratori provenienti da altre zone”.

Il figlio della coppia è accusato degli stessi reati. Lo scorso novembre però è riuscito a scappare all’arresto, trovandosi in Cina. Latitante, è rinviato a giudizio. La prima udienza del processo è fissata per l’8 settembre.

Le nostre inchieste sul caporalato: 
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Riscaldamenti, il decreto del ministero: un grado e 15 giorni in meno di accensione
Cronaca / Udine, ha un malore durante una videoconferenza: muore a 32 anni davanti ai colleghi
Cronaca / Nuova maxi bolletta da 20mila euro per la storica gelateria romana Fassi
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Riscaldamenti, il decreto del ministero: un grado e 15 giorni in meno di accensione
Cronaca / Udine, ha un malore durante una videoconferenza: muore a 32 anni davanti ai colleghi
Cronaca / Nuova maxi bolletta da 20mila euro per la storica gelateria romana Fassi
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Inaugurato il vertiporto di Fiumicino: gli aerotaxi decolleranno nel 2024
Cronaca / “Era a caccia di prede. Fermatelo, è un mostro”: il racconto della donna vittima di stupro a Garbatella
Cronaca / Brescia, padre barricato in casa con il figlio: liberato il minore
Cronaca / Roberto Spada è tornato libero: a Ostia festeggiamenti con fuochi d’artificio per il boss della testata
Cronaca / Neonato lasciato in un sacchetto di plastica: “Sta bene, un miracolo che sia vivo”
Cronaca / Roma, attirano in trappola 17enne con sindrome di Down e lo picchiano: sotto accusa sei 15enni