Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:04
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Caldo, inizia la settimana peggiore dell’anno: da mercoledì temperature record al Nord

Immagine di copertina
Credit: ANSA/ANGELO CARCONI

Caldo, inizia la settimana peggiore dell’anno: da mercoledì temperature record al Nord

Un nuova ondata di caldo eccezionale colpisce l’Italia e il resto d’Europa. Nei prossimi giorni l’anticiclone africano si rafforzerà sempre più di più tanto da far raggiungere temperature record in molte città, con valori massimi vicini o di poco superiori ai 40 gradi in pianura, in particolare al Nord e in Toscana.

“Molto probabilmente sarà la settimana più calda di questo anno”, ha detto all’Ansa Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito IlMeteo, secondo cui queste condizioni potrebbero accompagnarci quasi fino alla fine del mese.

A partire da mercoledì e almeno fino al fine settimana, le temperature sono previste in continuo e costante aumento, “con punte di 39-41°C in città come Milano, Pavia, Bologna, Ferrara, Padova, Firenze, Bologna”. Anche di notte, secondo Sanò, le temperature saranno vicine ai 30 gradi in molte città del Nord e della Toscana almeno fino alle 23.

Durante il giorno, valori molto vicini al tetto dei 40 gradi si registreranno sulle zone interne della Sardegna, della Sicilia, della Toscana e del Lazio, ma anche lungo il versante adriatico. Allarme in Val Padana dove, soprattutto da venerdì 22 e per tutto il fine settimana, le temperature potranno raggiungere e forse superare la soglia dei 40 gradi.

Oltre alle temperature, preoccupano soprattutto le precipitazioni, che presentano “il dato più allarmante”. “Non sono previste infatti perturbazioni o break temporaleschi significativi praticamente fino alla fine del mese. Una situazione davvero preoccupante vista la siccità”, ha sottolineato l’esperto. Nei prossimi giorni si segnalano solamente rovesci brevi e isolati lungo i confini alpini (soprattutto dell’Alto Adige, in Val Pusteria) e sugli Appennini centrali (Abruzzo).

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Barbara D'Urso a Domenica In: "Non ho ancora elaborato il lutto per l'addio a Mediaset"
Cronaca / Campionessa di scherma violentata da tre atleti durante il ritiro della squadra
Cronaca / Diciottenne uccide il padre a coltellate: “Volevo difendere mamma, lui ci picchiava da anni”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Barbara D'Urso a Domenica In: "Non ho ancora elaborato il lutto per l'addio a Mediaset"
Cronaca / Campionessa di scherma violentata da tre atleti durante il ritiro della squadra
Cronaca / Diciottenne uccide il padre a coltellate: “Volevo difendere mamma, lui ci picchiava da anni”
Cronaca / Sonia Bruganelli rapinata a Roma: “Mi hanno strappato il Rolex dal polso, ho avuto tanta paura”
Cronaca / Rinviata al 16 aprile l’udienza per la revisione del processo sulla strage di Erba
Cronaca / Treviso, il coro shock di un gruppo di studenti sul bus contro l’autista donna: “Stupro, stupro”
Cronaca / Il Codacons chiede scusa a Fedez e ritira il comunicato: “Non volevamo accusarlo di evasione fiscale, ma andremo a fondo”
Cronaca / Amianto killer in Marina Militare: Ministero della Difesa condannato per la morte di Aldo Martina
Cronaca / “Interventi contro i meridionali”, Vittorio Feltri andrà a processo per istigazione all’odio razziale
Cronaca / Violenta una 15enne e la costringe a prostituirsi: arrestato 64enne