Covid ultime 24h
casi +20.499
deceduti +253
tamponi +325.404
terapie intensive +26

Bologna, un uomo ha puntato la pistola in faccia ad un passante per fargli mettere la mascherina

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 20 Feb. 2021 alle 18:21 Aggiornato il 20 Feb. 2021 alle 18:25
7.8k
Immagine di copertina
Foto d'archivio

Un uomo ha deciso di puntare una pistola in faccia a un passante per costringerlo ad indossare la mascherina. È successo ieri pomeriggio a Bologna, zona Mazzini, dove la polizia è intervenuta per sedare una lite, culminata in un’aggressione con minacce. Protagonisti, un 50enne e un 63enne, italiani che, secondo quanto si apprende, non si conoscevano e si sono incrociati in via Protti.

La lite

Il 50enne aveva la mascherina abbassata poiché, secondo quanto raccontato agli agenti, nelle vicinanze non c’era nessuno. Il 63enne, però, vedendolo lo avrebbe “aggredito” facendo scaturire la lite che è poi degenerata fino a quando l’uomo ha estratto una pistola e l’ha puntata addosso al 50enne, per poi allontanarsi. È stato quest’ultimo, spaventato, a chiamare la polizia. L’arma, una Remington calibro 45 (risultata carica) era regolarmente detenuta dal 63enne, ma gli è stata sequestrata con le munizioni. L’uomo è stato anche denunciato per minacce gravi e aggravate.

7.8k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.