Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 16:52
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Bologna, film porno sul maxischermo di Piazza Maggiore: denunciato un giovane

Immagine di copertina

Bologna, film porno sul maxischermo di Piazza Maggiore: denunciato un giovane

Un film porno proiettato sul maxischermo di piazza Maggiore, a Bologna, proprio a fianco della basilica di San Petronio. In queste sere d’estate i bolognesi si ritrovano in piazza per “Sotto le stelle del cinema”, un’occasione per assistere ai grandi capolavori senza tempo della settima arte. Proprio sul maxischermo presente per la proiezione del film è apparsa una pellicola di ben altro genere, un porno per l’appunto. Una scelta evidentemente non presa dalla Cineteca.

Ad accorgersi di quanto stava accadendo, alle due di notte, è stata un’anziana signora, la quale, in stato di agitazione, ha fermato una pattuglia dei carabinieri in via IV novembre. A quel punto gli agenti, increduli, hanno dovuto constatare che quanto diceva la donna era vero: sul maxischermo stava andando in onda un film hard. I carabinieri, quindi, hanno subito sospeso la proiezione, sorprendendo il responsabile della bravata: si tratta di un ventiquattrenne italiano che stava trasmettendo il film a luci rosse tramite il suo pc portatile.

Il ragazzo era poi rimasto in piazza a godersi lo spettacolo in compagnia di una decina di amici. Fermato dalle forze dell’ordine, il giovane ha ammesso le sue responsabilità e dovrà rispondere ai sensi dell’Art. 68 del Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza (TULPS) e dell’Art. 726 del Codice penale: “Atti contrari alla pubblica decenza”. In pratica rischia una sanzione dai 5 ai 10mila euro.

Come se non bastasse, il 24enne ha aperto una sottoscrizione online, chiamata “Il prezzo della gloria”, per chi volesse aiutarlo a pagare la multa salata: “Chiedo a tutti i simpatizzanti di un gesto del genere un contributo, per salvare una carriera universitaria e per difendere la libertà di espressione”. In poche ore sono state raccolte alcune migliaia di euro.

LE ULTIME NOTIZIE DI CRONACA
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Venezia, bimba di un anno e otto mesi muore travolta dall’auto del padre in retromarcia
Cronaca / Ferragosto, la preghiera di Papa Francesco: “I potenti del mondo destinati a rimanere a mani vuote”
Cronaca / La Sapienza di Roma unica università italiana tra le prime 150 del mondo
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Venezia, bimba di un anno e otto mesi muore travolta dall’auto del padre in retromarcia
Cronaca / Ferragosto, la preghiera di Papa Francesco: “I potenti del mondo destinati a rimanere a mani vuote”
Cronaca / La Sapienza di Roma unica università italiana tra le prime 150 del mondo
Cronaca / Follia a Padova, cliente dà in escandescenza perché non gradisce il menù: spacca la sedia su una cameriera
Cronaca / Davide Ferrerio, 21enne in fin di vita per uno sguardo a una ragazza
Cronaca / Senzatetto ustionato tra Casoria e Afragola: “Due ragazze gli hanno dato fuoco con il liquido infiammabile”
Cronaca / Castellammare, fratelli di 12 e 13 anni accoltellano (insieme al padre) l’amante della madre
Cronaca / Treviso, auto finisce contro un albero: morti quattro giovanissimi
Cronaca / Gli insulti a Piero Angela sui gruppi Telegram dei complottisti: “È morto un servo e un massone”
Cronaca / Calabria, il piromane avvistato dal drone mentre appicca il fuoco | VIDEO