Covid ultime 24h
casi +11.629
deceduti +299
tamponi +216.211
terapie intensive +14

Beppe Fiorello: “Basta canti dai balconi, tre giorni di lutto nazionale”

Dopo le foto dei camion militari che hanno trasportato le bare dei morti al di fuori della città di Bergamo per mancanza di posto nel cimitero, l'attore ha lanciato un appello sui social

Di Cristina Migliaccio
Pubblicato il 19 Mar. 2020 alle 10:54
53k

Coronavirus, Beppe Fiorello commenta l’immagine agghiacciante da Bergamo: “Basta canti sui balconi, facciamo tre giorni di lutto nazionale”

Il corteo di mezzi militari che trasportano le bare da Bergamo perché i cimiteri sono pieni e non hanno più posto per seppellire i propri cittadini: l’agghiacciante immagine di ieri sera ha colpito tutti e Beppe Fiorello ha lanciato un appello via social, rivolgendosi agli italiani. “Camion militari per portare i nudi dei morti e ancora si canta sui balconi si fanno battutone spiritose su questa tragedia epocale, si fanno happening sui social. Dobbiamo fare tre giorni di lutto nazionale, rispetto per i morti e per le loro famiglie. Social sì, ma senza fare festa”.

Il commento di Beppe Fiorello su Twitter accompagna l’immagine dei camion militari che nella notte scortano fuori da Bergamo le bare dei morti a causa del Coronavirus. Un’immagine agghiacciante della città più colpita in Italia dalla pandemia e che ha già fatto il giro del mondo.

Leggi anche:

1. Coronavirus, stop ai lavori dell’ospedale degli Alpini a Bergamo: mancano i medici / 2. Coronavirus, l’esercito porta 60 bare da Bergamo fuori regione / 3. Coronavirus, il governo: “Valutiamo il divieto assoluto di attività all’aperto”

4. Il paradosso dei tamponi per il Coronavirus: se un calciatore è positivo fanno test a tutta la squadra, ma non ai medici in prima linea /5. Mascherine gratis per tutti: l’azienda italiana tutta al femminile che ha convertito la produzione industriale per il Coronavirus

6. Coronavirus, i ricercatori cinesi in Italia: “Vi abbiamo portato il plasma con gli anticorpi” /7. Coronavirus, Bergamo: così vengono curati i pazienti, sistemati anche nei corridoi

53k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.