Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 08:25
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Bari, massacrata di botte dal compagno in strada

Bari, massacrata per strada dal convivente | Attenzione immagini forti

Il brutale video che mostra una donna picchiata per strada dal suo compagno a Bari ha fatto il giro di Facebook nei giorni scorsi. L’uomo è stato identificato ma la vittima non ha denunciato.

Il video è stato messo in rete da una persona affacciata a una finestra che ha ripreso la scena senza intervenire. Siamo nel popoloso quartiere Libertà del capoluogo pugliese.

La ragazza di 23 anni è trascinata per strada e presa a calci in faccia e pugni dal suo convivente di 45 anni. Nel video si vede una terza persona che interviene dopo diversi calci e pugni senza riuscire a fare nulla.

La donna piange e geme dal dolore, e implora al violento di smettere. La 23enne riesce a dire “basta ti prego”.

L’uomo nel video è un 45enne pregiudicato, da poco uscito dal regime degli arresti domiciliari. La vittima sarebbe la sua compagna 23enne, che si è però rifiutata di sporgere denuncia contro l’uomo, parlando di un litigio per futili motivi di gelosia.

Nonostante la ragazza si sia rifiutata di denunciare il suo aggressore, gli agenti hanno potuto applicare la normativa sul “Codice Rosso”, ovvero le misure a tutela delle vittime di violenza domestica e di genere. All’uomo gli agenti di polizia hanno anche contestato la violazione delle prescrizioni degli obblighi a suo carico e ora sarà l’autorità giudiziaria a vagliarne la posizione.

Antonio Decaro, sindaco di Bari, ha commentato: “La violenza non è mai giustificabile e non deve essere mai accettata. Non può esserci amore dietro una violenza. Spero quella ragazza trovi il coraggio di ribellarsi e di denunciare quell’uomo violento, allontanandolo dalla sua vita”.

Leggi anche: Coronavirus, “Per tante donne #stareacasa non è sicuro”: l’appello dei centri anti violenza

Ti potrebbe interessare
Cronaca / È arrivato il numero 2 del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / 4.061 nuovi casi e 63 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,3%
Cronaca / Draghi all’assemblea di Confindustria: “Il green pass è strumento di libertà, no a nuove tasse”
Ti potrebbe interessare
Cronaca / È arrivato il numero 2 del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / 4.061 nuovi casi e 63 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,3%
Cronaca / Draghi all’assemblea di Confindustria: “Il green pass è strumento di libertà, no a nuove tasse”
Cronaca / DIG Festival 2021: il giornalismo investigativo a Modena dal 30 settembre al 3 ottobre
Cronaca / Milano, 30enne scomparso da 5 giorni: sparito dopo il furto del suo zaino
Cronaca / 3.970 nuovi casi e 67 morti nell'ultimo giorno: tasso di positività all'1,3%
Cronaca / Saman Abbas, arrestato a Parigi lo zio Danish Hasnain: “È la mente di questo progetto criminoso pazzesco”
Cronaca / Vaccino, Sileri: “Prima o poi la terza dose dovremo farla tutti”
Cronaca / Papa Francesco: “La violenza sulle donne è una piaga aperta, dappertutto”
Cronaca / Regeni, il procuratore Pignatone: “Giulio torturato per una settimana. Collaborazione con Egitto altalenante”