Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:22
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Avellino: violento incendio in un’azienda che produce contenitori di plastica per batterie automobilistiche | VIDEO

Le fiamme sono divampate intorno alle 13,30 nel piazzale esterno alla società

 

Avellino: violento incendio in un’azienda che produce plastica | VIDEO

Un violento incendio si è scatenato all’interno di un’azienda di Avellino che produce contenitori di plastica per batterie automobilistiche: impressionanti le immagini che stanno circolando nei video postati sui social network.

Secondo quanto ricostruito sino ad ora, le fiamme si sono sviluppate intorno alle 13,30 di venerdì 13 settembre nel piazzale esterno dell’azienda dove erano state stoccate le produzioni.

Al momento non è chiaro cosa ha provocato l’incendio, mentre non risultano esserci feriti, mentre un vigile del fuoco ha avuto un leggero malore mentre interveniva sul posto, ma si è ripreso subito dopo l’intervento dei sanitari.

Le fiamme, secondo quanto riferito dai vigili del fuoco, sono sotto controllo e circoscritte. A preoccupare è più che altro l’alta nube tossica che si alzata e che è visibile da tutta Avellino, così come si può vedere anche nei tanto video circolati sui social network in queste ore.

Sul posto sono intervenuti i tecnici dell’Arpac per valutare le sostanze tossiche rilasciate nell’aria e nell’ambiente circostante, mentre le aziende vicini a quella che ha preso fuoco sono state evacuate a titolo precauzionale.

 

 

Il prefetto di Avellino Maria Tirone, intanto, ha dichiarato lo stato di emergenza. Lo stesso prefetto, poi, ha convocato il Centro Coordinamento Soccorsi per fronteggiare eventuali emergenze provocate dall’inquinamento che la nube tossica sviluppatasi nell’intera area può determinare.

I sindaci dei comuni vicini, a titolo precauzionale, hanno intanto invitato le rispettive comunità a restare in casa e a tenere le finestre chiuse in attesa che venga monitorata la qualità dell’aria dell’intera zona.

Esplosione al Palazzo Vescovile di Avellino, ferite tre persone
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Diciottenne uccide il padre a coltellate: “Volevo difendere mamma, lui ci picchiava da anni”
Cronaca / Sonia Bruganelli rapinata a Roma: “Mi hanno strappato il Rolex dal polso, ho avuto tanta paura”
Cronaca / Rinviata al 16 aprile l’udienza per la revisione del processo sulla strage di Erba
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Diciottenne uccide il padre a coltellate: “Volevo difendere mamma, lui ci picchiava da anni”
Cronaca / Sonia Bruganelli rapinata a Roma: “Mi hanno strappato il Rolex dal polso, ho avuto tanta paura”
Cronaca / Rinviata al 16 aprile l’udienza per la revisione del processo sulla strage di Erba
Cronaca / Treviso, il coro shock di un gruppo di studenti sul bus contro l’autista donna: “Stupro, stupro”
Cronaca / Il Codacons chiede scusa a Fedez e ritira il comunicato: “Non volevamo accusarlo di evasione fiscale, ma andremo a fondo”
Cronaca / Amianto killer in Marina Militare: Ministero della Difesa condannato per la morte di Aldo Martina
Cronaca / “Interventi contro i meridionali”, Vittorio Feltri andrà a processo per istigazione all’odio razziale
Cronaca / Violenta una 15enne e la costringe a prostituirsi: arrestato 64enne
Cronaca / Torino, gruppo di antagonisti assalta una Volante davanti alla questura. Mattarella esprime solidarietà agli agenti
Cronaca / Minaccia di buttarsi da 17 metri, paura a Pescara: si negozia da 18 ore