Attentati Nuoro, la solidarietà di partiti e istituzioni: “Siamo vicini al Pd e al sindaco Piras”

Le reazioni dopo i gesti criminali di Dorgali e Cardedu

Di Donato De Sena
Pubblicato il 30 Lug. 2019 alle 10:36 Aggiornato il 30 Lug. 2019 alle 11:03
0
Immagine di copertina

Attentati Nuoro, solidarietà di partiti e istituzioni: Vicini a Pd e sindaco Piras

Attentati in provincia di Nuoro. Non si sono fatti attendere i messaggi di solidarietà al Pd di Dorgali al sindaco di Cardedu dopo gli atti intimidatori avvenuti la notte scorsa, martedì 30 luglio 2019. I messaggi di vicinanza sono arrivati da tutti i vertici delle istituzioni.

Nella notte un’esplosione ha colpito la sede del Partito Democratico di Dorgali. Qualche ora dopo è stata incendiata l’auto del sindaco di Cardedu, Matteo Piras.

“Esprimo la mia piena solidarietà a Matteo Piras, sindaco di Dorgali, ed al Pd sardo, per gli attacchi subiti. Le forze dell’ordine sapranno dare una risposta a questi veri e propri attentati, e consegnare alla giustizia i responsabili. Non possiamo assolutamente permettere che gesti del genere non ci trovino tutti compatti nel condannare la violenza”, ha detto il presidente della Commissione parlamentare Antimafia, il senatore M5S Nicola Morra.

I messaggi di solidarietà dopo gli attentati a Nuoro: “Atti vili, intimidatori e violenti”

Il governatore della Sardegna Christian Solinas intanto: “Esprimo a nome mio e di tutta la Giunta la totale solidarietà e la più sentita vicinanza al sindaco di Cardedu, Matteo Piras, per il vile attentato subito la scorsa notte. Questo gesto criminale è ancor più deprecabile poiché messo in atto nei confronti di un amministratore pubblico che con coraggio, quotidianamente, è impegnato per la sua comunità”.

Parole nette sugli attentati di Nuoro anche da parte del segretario regionale del Pd Emanuele Cani: “La violenza non può e mai deve essere tollerata e accettata e va sempre respinta con forza. Confidiamo nell’operato delle forze dell’ordine impegnate nelle indagini”. “Siamo abbastanza scossi per quello che è accaduto e siamo in attesa di avere ulteriori particolari sull’episodio, stando in stretto contatto con gli organi competenti”, ha continuato Cani. “Nel contempo esprimo una ferma e dura condanna per il grave attentato compiuto ai danni del sindaco di Cardedu Matteo Piras, al quale va tutta la nostra solidarietà e vicinanza”.

Dal Pd: “Reagiremo con più forza di prima”

Sugli attentati a Nuoro sono intervenuti anche i parlamentari di ogni schieramento. Il deputato Pd Emanuele Fiano: “La mia vicinanza – ha dichiarato – ai compagni e agli amici della sede Pd di Dorgali, Nuoro, per l’attentato con bombola di gas di questa notte che ha completamente distrutto l’ingresso del nostro circolo. Non so chi avesse intenzione di impaurirci e per quale motivo, so che reagiremo con più forza di prima. Ci auguriamo che il ministero dell’Interno fornisca adeguata protezione alle nostre sedi, spesso oggetto di aggressione, visto che anche questo è sicurezza”.

Sergio Battelli, deputato M5S e presidente della Commissione per le Politiche Ue della Camera, sui social ha scritto: “Stanotte qualcuno ha messo a segno due colpi violenti contro la politica in Sardegna: un attentato esplosivo contro la sede Pd a Dorgali e l’auto del sindaco di Cardedu, Matteo Piras, data alla fiamme. A lui e alle comunità coinvolte va tutta la mia solidarietà. Due gesti vigliacchi, intimidatori e violenti, in pieno stile mafioso, da condannare senza alcuna esitazione. La libertà di scelta ed espressione dei cittadini è sacra e, chiunque la metta in pericolo, deve essere messo ai margini della società. Ecco perché mi auguro che i responsabili di questi atti vili vengano individuati al più presto”.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.