Alex Zanardi trasferito in terapia intensiva al San Raffaele: condizioni “instabili”

Di Enrico Mingori
Pubblicato il 24 Lug. 2020 alle 14:32 Aggiornato il 24 Lug. 2020 alle 14:40
149
Immagine di copertina
Alex Zanardi

Alex Zanardi è stato trasferito nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale San Raffaele di Milano: le sue condizioni sono “instabili”. Ne ha dato notizia nella tarda mattinata di oggi, venerdì 24 luglio, la clinica di neuro-riabilitazione dove il campione paralimpico era stato trasferito appena tre giorni fa, a circa un mese dal grave incidente stradale in handkbike del 19 giugno scorso in provincia di Siena.

“In data odierna, a fronte di intercorsa instabilità delle condizioni cliniche del paziente Alex Zanardi, dopo opportune consultazioni con il Dr. Franco Molteni, Responsabile del Dipartimento di Riabilitazione Specialistica Villa Beretta, struttura afferente all’Ospedale Valduce, dove il paziente era degente dal 21 luglio, e gli specialisti di riferimento, è stato disposto il trasferimento dello stesso, con adeguati mezzi e adeguata assistenza, presso il reparto di Terapia Intensiva dell’Ospedale San Raffaele di Milano”, si legge nel comunicato firmato da Claudio Zanon, direttore sanitario dell’Ospedale Valduce. Il medico precisa che “non verranno rilasciate ulteriori informazioni sul caso”.

Solo martedì Zanardi era stato dimesso dal Policlinico Le Scotte di Siena e trasferito a Villa Beretta, centro di riabilitazione dell’ospedale Valduce, con sede a Costa Masnaga, in provincia di Lecco. Il trasferimento era stato deciso dopo la sospensione della sedazione e alla luce della normalità dei parametri cardio-respiratori e metabolici e la stabilità delle condizioni cliniche generali e del quadro neurologico. Oggi il nuovo peggioramento.

Notizia in aggiornamento

149
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.