Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 07:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Migranti: almeno tre imbarcazioni in difficoltà tra la Libia e Lampedusa

Immagine di copertina

Alarm Phone: barcone con 120 migranti in difficoltà al largo della Libia

Alarm Phone denuncia barcone in difficoltà – Sarebbero almeno tre le imbarcazioni in difficoltà tra la Libia e l’Italia. Lo riferiscono sia l’Ong Sea Watch che Alarm Phone, sui rispettivi canali social.

Secondo quanto affermato da Sea Watch, un gommone con 80 persone a bordo sarebbe alla deriva a circa 50 miglie nautiche da Lampedusa, mentre uno dei tre gommoni in difficoltà, individuati dall’aereo Colibrì, sarebbe anche affondato.

Un altro barcone con 120 migranti a bordo, tra cui 15 donne e 6 bambini, invece, è in difficoltà al largo della Libia e bisognosa di soccorsi.

Lo afferma Alarm Phone, la rete di attivisti che aiuta i migranti, su Twitter.

Secondo quanto affermato, Alarm Phone è stata contattata dall’imbarcazione, partita dalla Libia nella notte tra mercoledì 19 e giovedì 20 giugno.

La barca avrebbe i motori in avaria, mentre le persone a bordo avrebbero bisogno di assistenza sanitaria.

In un secondo tweet, Alarm Phone ha sottolineato anche di aver avvertito le autorità italiane e anche la guardia costiera libica, ma di non aver avuto più riscontri dalle 14.10.

Porti chiusi e navi bloccate in mare: tutti gli episodi dall’inizio della “guerra” alle Ong

La notizia di questo nuova imbarcazione di migranti in difficoltà arriva mentre la Sea Watch, che si trova a poche miglia di Lampedusa, è ancora in attesa di un porto sicuro dove poter far sbarcare le 43 persone che da 8 giorni si trovano a bordo.

Intanto, nella mattinata di giovedì 20 giugno, in occasione della giornata mondiale del rifugiato, sono arrivate anche le parole del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il quale ha affermato che: “L’accoglienza dei migranti è un principio costituzionale”.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Messina Denaro: “Sono inca**ato, in tv raccontano balle su di me”
Cronaca / Muore a 20 anni dopo aver mangiato un tiramisù vegano: era allergica al latte
Cronaca / Disoccupato, gli tagliano il gas perché la bolletta è troppo alta: salvato dalla donazione di una coppia
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Messina Denaro: “Sono inca**ato, in tv raccontano balle su di me”
Cronaca / Muore a 20 anni dopo aver mangiato un tiramisù vegano: era allergica al latte
Cronaca / Disoccupato, gli tagliano il gas perché la bolletta è troppo alta: salvato dalla donazione di una coppia
Cronaca / Svuota le slot machine e tiene per sé l’importo: sequestrati 700mila euro
Cronaca / Insulti a Falcone, la sorella del giudice sugli audio di Matteo Messina Denaro: “Provo solo disgusto”
Cronaca / Spray sulla figlia di 16 mesi per farla ricoverare: “Possibile depressione post-parto”
Cronaca / Palermo, uomo tenta il suicidio dal ponte, i carabinieri lo salvano: “Si risolve tutto, ti aiutiamo noi”
Cronaca / Lecco, donna trovata morta in auto sulle rive del lago: il corpo sui sedili posteriori di un’auto
Cronaca / “Qui entrano solo i nativi della zona”: ragazza nera respinta all’ingresso di una discoteca a Pordenone
Cronaca / Cospito, l’avvocato chiede a Nordio di decidere subito sul 41bis: “Altrimenti morirà”