Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 22:03
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Cronaca

Migranti: almeno tre imbarcazioni in difficoltà tra la Libia e Lampedusa

Immagine di copertina

Alarm Phone: barcone con 120 migranti in difficoltà al largo della Libia

Alarm Phone denuncia barcone in difficoltà – Sarebbero almeno tre le imbarcazioni in difficoltà tra la Libia e l’Italia. Lo riferiscono sia l’Ong Sea Watch che Alarm Phone, sui rispettivi canali social.

Secondo quanto affermato da Sea Watch, un gommone con 80 persone a bordo sarebbe alla deriva a circa 50 miglie nautiche da Lampedusa, mentre uno dei tre gommoni in difficoltà, individuati dall’aereo Colibrì, sarebbe anche affondato.

Un altro barcone con 120 migranti a bordo, tra cui 15 donne e 6 bambini, invece, è in difficoltà al largo della Libia e bisognosa di soccorsi.

Lo afferma Alarm Phone, la rete di attivisti che aiuta i migranti, su Twitter.

Secondo quanto affermato, Alarm Phone è stata contattata dall’imbarcazione, partita dalla Libia nella notte tra mercoledì 19 e giovedì 20 giugno.

La barca avrebbe i motori in avaria, mentre le persone a bordo avrebbero bisogno di assistenza sanitaria.

In un secondo tweet, Alarm Phone ha sottolineato anche di aver avvertito le autorità italiane e anche la guardia costiera libica, ma di non aver avuto più riscontri dalle 14.10.

Porti chiusi e navi bloccate in mare: tutti gli episodi dall’inizio della “guerra” alle Ong

La notizia di questo nuova imbarcazione di migranti in difficoltà arriva mentre la Sea Watch, che si trova a poche miglia di Lampedusa, è ancora in attesa di un porto sicuro dove poter far sbarcare le 43 persone che da 8 giorni si trovano a bordo.

Intanto, nella mattinata di giovedì 20 giugno, in occasione della giornata mondiale del rifugiato, sono arrivate anche le parole del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il quale ha affermato che: “L’accoglienza dei migranti è un principio costituzionale”.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Cammina nudo in tangenziale: talento della pallanuoto causa incidente a Roma
Cronaca / Covid, oggi 4.054 casi e 48 morti: tasso di positività allo 0,6%
Cronaca / Alluvione Catania, ospedale Garibaldi in ginocchio inondato dall’acqua | VIDEO
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Cammina nudo in tangenziale: talento della pallanuoto causa incidente a Roma
Cronaca / Covid, oggi 4.054 casi e 48 morti: tasso di positività allo 0,6%
Cronaca / Alluvione Catania, ospedale Garibaldi in ginocchio inondato dall’acqua | VIDEO
Cronaca / Pesante nubifragio si abbatte su Catania: un morto, strade inondate e blackout
Cronaca / Frosinone, tabaccaio trova ladri in casa e ne uccide uno a fucilate: indagato
Cronaca / Pugno duro di Mattarella sui no vax: “No a teorie antiscientifiche di pochi violenti”
Cronaca / Verona, madre uccide le due figlie di 3 e 11 anni in una casa-famiglia e fugge
Cronaca / Sileri: “Terza dose per tutti da gennaio. Il Green Pass sarà l’ultima cosa che toglieremo”
Cronaca / Anguillara Veneta concede la cittadinanza onorararia a Bolsonaro. Scoppia la protesta: “È un assassino”
Cronaca / Rincari record dei carburanti: si alza ancora il prezzo di benzina e gasolio. Diesel ai massimi dal 2014