Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:38
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Cronaca

Acqua alta a Venezia, il sindaco Brugnaro in lacrime: “Dobbiamo dimostrare che ce la facciamo”

 

Acqua alta a Venezia, il sindaco Brugnaro in lacrime

È commosso, addolorato per la sua Venezia martoriata dall’emergenza acqua alta. Ma deciso a fare il possibile perché la situazione torni alla normalità. In conferenza stampa con il governatore Zaia, il sindaco Luigi Brugnaro ha voluto ringraziare le persone che stanno dando una mano nell’emergenza acqua alta a Venezia.

Emergenza maltempo a Venezia, la conferenza stampa

“Tutti i cittadini e le imprese raccolgano materiale utile a dimostrare i danni subiti con fotografie, video, documenti o altro. Nei prossimi giorni comunicheremo le modalità precise per la richiesta di contributo”, ha detto Brugnaro, il quale ha annunciato che presenterà la richiesta di stato di crisi alla Regione Veneto, ai fini della successiva dichiarazione dello stato di emergenza da parte della presidente del Consiglio dei ministri.

Brugnaro ha paragonato la mareggiata con l’acqua alta a Venezia a quella del 1966, affermando che le stime dei danni sono molto ingenti. Si parla, infatti, di “centinaia di milioni di euro”. Il primo cittadino, poi, ha affermato che “Qui non muore una città, muore un intero Paese”.

Il sindaco ha poi ringraziato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, dal quale ha ricevuto una telefonata, e invitato tutti a fare qualcosa al più presto perché “ci giochiamo la credibilità internazionale”.

Il riferimento di Brugnaro è ovviamente al Mose, il sistema che dovrebbe salvaguardare la laguna dalle maree,  che “è stato iniziato e mai finito”.

“Servono delle risorse e delle idee chiare – ha aggiunto il sindaco – In rappresentanza dei cittadini mi chiedo, è possibile che non ci siano le fognature? Che ci sia un sistema antincendio fatto a metà?”

“Se il Mose ci fosse stato – ha inoltre dichiarato il primo cittadino – avrebbe evitato questa marea eccezionale, ecco perché va finito”.

Leggi anche: 

Venezia: la basilica di San Marco ha subito gravi danni in seguito alla mareggiata record. Il Procuratore: “A un passa dall’apocalisse” | FOTO

Acqua alta a Venezia: le impressionanti immagini della mareggiata record | FOTO | VIDEO

Maltempo, Venezia: l’acqua alta raggiunge i 187 centimetri. Il sindaco: “Un disastro”, 2 morti sull’isola di Pellestrina

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Giovani, precari e depressi: l’impatto delle disuguaglianze sulla salute mentale delle nuove generazioni
Cronaca / È uscito il nuovo numero di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Strage Suviana, trovati i corpi di due dispersi: salgono a cinque le vittime accertate
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Giovani, precari e depressi: l’impatto delle disuguaglianze sulla salute mentale delle nuove generazioni
Cronaca / È uscito il nuovo numero di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Strage Suviana, trovati i corpi di due dispersi: salgono a cinque le vittime accertate
Cronaca / Meteo, temporali e grandine al Nord, temperature giù al Centro-Sud
Cronaca / Epidemia di morbillo in Italia, Bassetti: "Il peggio arriverà in estate"
Cronaca / Vincenzo, Mario, Pavel: chi sono i tre lavoratori morti nell’esplosione della centrale di Suviana
Cronaca / Enrico Varriale al processo per stalking: "Le ho dato uno schiaffo"
Cronaca / Esplosione alla centrale idroelettrica della diga di Suviana: tre morti, tre feriti gravi e sei dispersi
Cronaca / Ancora un morto sul lavoro: operaio folgorato in un cantiere a Taranto
Cronaca / Maiorca, 4 turisti italiani arrestati per stupro di gruppo