Coronavirus:
positivi 56.594
deceduti 32.785
guariti 140.479

Senzatetto cacciato da Starbucks mentre mangia un panino (pagato). Clienti in rivolta

Il pasto gli era stato offerto da un altro cliente che lo aveva visto rovistare tra gli scarti di cibo

Di Alice Possidente
Pubblicato il 11 Ott. 2019 alle 13:34
44

Starbucks caccia un clochard mentre mangia un panino (pagato)

Un senzatetto è seduto all’esterno di uno Starbucks. Sta mangiando un panino ma, improvvisamente, un cameriere e un addetto alla sicurezza gli si avvicinano e lo invitano ad andarsene. Peccato che il pasto fosse stato pagato.

L’episodio è avvenuto a Southend, località a sud dell’Inghilterra ed è stato documentato da un video pubblicato mercoledì 9 ottobre 2019 sulla pagina Facebook Your Southend

Sajid Kahloon, un generoso cliente che si trovava da Starbucks, aveva visto il senzatetto rovistare tra gli scarti di cibo sui tavoli all’esterno del locale. “Gli ho chiesto se aveva fame e se gradiva che gli comprassi del cibo e lui ha risposto di sì con una voce molto debole”, ha detto Sajid a Your Southend.

“È stato doloroso vedere che qualcuno che si nutriva degli scarti”, ha continuato. Sajid ha deciso così di comprargli un panino e una torta al cioccolato “In modo che potesse mangiare rispettosamente” dice. Il tutto regolarmente pagato: 8,45 Pounds.

Il ragazzo si è allora seduto ai tavolini all’esterno del locale per consumare il suo pranzo. “Ma mentre stava mangiando – racconta Sajid – uno dei membri del personale gli si è avvicinato insieme a un addetto alla sicurezza e gli ha detto di andarsene”.

“Capisco il punto di vista di Starbucks – continua Sajid -, ma questa situazione doveva essere affrontata con più rispetto ed empatia. Siamo tutti umani e tutti abbiamo fame.”

Anche altri clienti hanno protestato, testimoniando che il pasto fosse stato effettivamente pagato. Nel video si vedono altri clienti accorrere in difesa del senzatetto. Un signore urla “lascia che finisca il cibo, poi andrà via”.

Anche sui social gli utenti hanno promesso di boicottare la nota catena di caffè. C’è chi scrive: “Starbucks dovresti vergognarti per il comportamento così disgustoso dei membri del tuo staff. Come osa il tuo personale essere così scortese con questo cliente”.

E un altro: “Ben fatto Starbucks, hai perso un sacco di clienti. Peccato per te e il tuo staff”.

E ancora: “Questo ragazzo ha bisogno di scuse e di un pasto gratuito come risarcimento. Siamo tutti umani!”

Strarbucks, attraverso un portavoce, ha dichiarato: “L’episodio non rispecchia l’ambiente che Starbucks si impegna a creare. Stiamo esaminando la vicenda e adotteremo misure appropriate per garantire che i nostri negozi rimangano luoghi accoglienti per tutti “.

Starbucks, 15 curiosità e retroscena della caffetteria più famosa al mondo

44
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.