Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 20:48
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Costume

“La società è cambiata, le quote rosa non hanno più senso”: parla la direttrice dei Musei Vaticani Barbara Jatta

Immagine di copertina
Barbara Jatta Credits: ANSA

“Nella società di oggi le quote rosa non hanno più senso”. A dirlo è Barbara Jatta, direttrice dei Musei Vaticani, che racconta la sua visione del mondo femminile in un’intervista uscita su Huffington Post.

“Il discorso quote rose – spiega più nel dettaglio – mi lascia un po’ perplessa. Forse avevano senso anni fa, quando era ancora necessario scardinare alcuni pregiudizi. Ritengo che la società stia vivendo una grande trasformazione e ribadisco che al centro devono esserci le persone, a prescindere dal genere: ciò che davvero conta è il percorso di studio, la formazione, l’impegno e il modo di porsi di ognuno”.

Poi affonda sulla visione maschilista ancora dominante: “Il valore del singolo prescinda dal genere. Non si può negare che un retaggio culturale e antropologico abbia condizionato per molto tempo il ruolo femminile all’interno della nostra società, ma ne stiamo uscendo. Negli ultimi decenni si è verificato un grande cambiamento. La mentalità è fondamentale: noi donne dobbiamo prenderci i nostri spazi”.

E’ la sua esperienza a parlare per lei e per l’evoluzione positiva che piano piano sta colmando il gender gap: “Nel 1996, al mio arrivo alla Biblioteca Vaticana, eravamo solo tre donne. Quando l’ho lasciata, nel 2016, eravamo una sessantina, ossia la metà di tutti i dipendenti. Alla mia nomina alla direzione dei Musei Vaticani, avvenuta nel 2017, le posizioni direttive e di peso in Biblioteca sono stati assegnati proprio a delle bravissime colleghe. Questo dimostra come la presenza femminile in ruoli apicali sia sempre più forte e quanto la società si stia trasformando“.

Leggi anche: 1. “Troppe donne in giunta”: multa di 90mila euro alla sindaca di Parigi / 2. L’impegno di Draghi per i più svantaggiati riguarda donne e giovani. Ma non i migranti

Ti potrebbe interessare
Costume / Come funziona il noleggio auto a lungo termine
Costume / Iris Apfel, i 100 anni della “starlet geriatrica” che ha rivoluzionato lo stile e la moda
Costume / Imparare a parlare inglese con l’accento della famiglia reale inglese
Ti potrebbe interessare
Costume / Come funziona il noleggio auto a lungo termine
Costume / Iris Apfel, i 100 anni della “starlet geriatrica” che ha rivoluzionato lo stile e la moda
Costume / Imparare a parlare inglese con l’accento della famiglia reale inglese
Costume / Sui social sembriamo una grande comunità e invece è solo solitudine di massa
Costume / “Donne lampadario” alla festa di compleanno di Diletta Leotta: scoppia la polemica
Costume / Buon Ferragosto 2021: le frasi e le immagini più belle di auguri da condividere
Costume / Alessandra Mussolini: “Sono una ragazza di sinistra”
Costume / San Lorenzo 2021: quando, dove e come vedere le stelle cadenti
Costume / San Lorenzo 2021, la notte delle stelle cadenti: le frasi più belle da dedicare
Costume / Il nuovo settimanale di The Post Internazionale