Padre Pio: le frasi celebri del Santo di Pietrelcina

Di Marco Nepi
Pubblicato il 5 Mag. 2020 alle 17:45
1
Immagine di copertina

Padre Pio: le frasi celebri

Padre Pio, al secolo Francesco Forgione (nato a Pietrelcina il 25 maggio 1887 e morto a San Giovanni Rotondo il 23 settembre 1968), è stato un presbitero italiano, dell’Ordine dei frati minori cappuccini; la Chiesa cattolica lo venera come santo e ne celebra la memoria liturgica il 23 settembre, anniversario della morte. È stato destinatario, ancora in vita, di una venerazione popolare di imponenti proporzioni, anche in seguito alla fama di taumaturgo attribuitagli dai devoti, così come è stato anche oggetto di aspre critiche in ambienti ecclesiastici e non. Ma quali sono le frasi celebri di Padre Pio? Ne abbiamo raccolte alcune, eccole qui di seguito:

  • L’amore tutto dimentica, tutto perdona, dà tutto senza riserve.
  • Ogni giorno è un giorno in più per amare, un giorno in più per sognare, un giorno in più per vivere.
  • La vita è una lotta dalla quale non possiamo ritrarci.
  • Chi medita cerca di conoscere i suoi difetti, tenta di correggerli e si modera negli impulsi.
  • Distacchiamoci dal mondo in cui tutto è follia e vanità.
  • Tanto hai quanto speri. Spera molto, avrai molto.
  • Siamo devoti alla Madonna e saremo sempre salvi da ogni pericolo.
  • Noi desideriamo alcune volte di essere buoni angeli e trascuriamo di essere buoni uomini.
  • Dio sa mescolare il dolce con l’amaro e converte in premio eterno le pene transitorie della vita.
  • L’umiltà e la carità vanno di pari passo. L’una glorifica e l’altra santifica.
  • Bisogna essere forti per diventare grandi: ecco il nostro dovere.
  • Il miglior conforto è quello che viene dalla preghiera.
  • La pace dello spirito si può mantenere anche in mezzo a tutte le tempeste della vita.
  • La carità è la regina delle virtù. Come le perle sono tenute insieme dal filo, così le virtù dalla carità.
  • L’essere tentati è segno evidente che l’anima è ben accettata dal Signore.
  • Nessun peccato è tale se non è commesso con la volontà.
  • Quando Gesù picchia alla porta della nostra casa, apriamogli e diamogli il benvenuto.
  • I figlioli di questo secolo hanno sempre i loro occhi rivolti alla terra; noi teniamoli fissi in alto.
  • Camminiamo sempre nelle vie del santo amore.
  • Sii indulgente e il Signore sarà indulgente con te.
  • Nulla ha da temere l’anima che ha posto la sua confidenza in Dio.

I miracoli

Abbiamo visto le frasi celebri di Padre Pio, ma quali sono stati i suoi miracoli? Tra i segni miracolosi che gli vengono attribuiti vi sono le “stimmate” che avrebbe portato per 57 anni in diverse fasi (a momenti alterni dal 1910 al 1917, e poi ininterrottamente dal 20 settembre 1918 fino a gran parte del 1968), il dono della bilocazione, la profezia, la lettura dei cuori (capacità di leggere nei cuori delle persone, carisma noto come cardiognosi) e la percezione, da parte dei fedeli, di intensi profumi floreali di vario tipo (violette, gelsomino, mughetto, rose) che si sarebbero manifestati come segno della sua presenza anche dopo la sua morte.

Il carisma della lettura dei cuori veniva manifestato soprattutto durante le confessioni (Padre Pio arrivava a confessare anche per diciotto ore al giorno: si stima che, in cinquant’anni, abbia confessato circa seicentomila persone). Tantissime sono le testimonianze di chi scopriva che il frate conosceva in anticipo i peccati che stavano per essergli confessati.

Tra i molti miracoli attribuitigli c’è quello della guarigione del piccolo Matteo Pio Colella di San Giovanni Rotondo, sul quale è stato celebrato il processo canonico che ha portato poi alla elevazione agli altari di San Pio. Tra i casi di bilocazione che lo avrebbero visto protagonista c’è quello riferito da Luigi Orione, che riferì che nel 1925, mentre si trovava in piazza San Pietro per i festeggiamenti in onore di Teresa di Lisieux, gli sarebbe apparso inaspettatamente Padre Pio, che in realtà non si era mai mosso dal convento che lo ospitò dal 1918 sino alla morte.

1
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.