Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 09:35
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Costume

Il lavoro dei sogni: essere pagati per guardare serie su Netflix in pigiama

Immagine di copertina

Il lavoro dei sogni: essere pagati per guardare serie su Netflix in pigiama

Torna l’appuntamento con il lavoro dei sogni che coinvolge ancora una volta il colosso dello streaming. Il vostro sogno è quello di essere pagati per stare seduti comodamente sul divano, magari in pigiama, pronti per tuffarvi in un binge watching su Netflix? Ebbene, il vostro sogno potrebbe diventare realtà. Non si parla di cifre stellari, ma arriva l’opportunità di diventare loungewear tester guadagnando 300 euro facendo quello che più amate. L’offerta in questione arriva dal marchio Pour Moi, il quale è alla ricerca di tester per i propri prodotti: 30 sterline l’ora per indossare un abbigliamento da casa e da notte, preferibilmente guardando serie tv su Netflix, bazzicando sui social o stando sul divano a sorseggiare vino e cioccolata calda (il passatempo perfetto quando calano le temperature).

Come funziona la proposta di lavoro e da dove nasce l’idea? Secondo il proprietario di Pour Moi, Michael Thomson, l’ispirazione è giunta in seguito al lockdown e alla pandemia: “Sappiamo che negli ultimi mesi molte persone hanno trascorso più tempo in abbigliamento da casa che mai e per questo motivo abbiamo visto salire alle stelle la domanda di pantaloni comodi come joggers, pigiami e felpe con cappuccio. Con l’avvicinarsi dell’inverno, sappiamo che la nostra prossima stagione di abbigliamento da casa sarà incredibilmente richiesta, quindi dobbiamo assicurarci che sia all’altezza del compito”.

Quindi cosa si richiede? Indossare per un totale di 10 ore in un mese dei pantaloni da jogging, felpe e pigiami per stare in casa e capire se siano adatte al clima freddo (autunnale/invernale). Ma non basterà semplicemente indossarli: bisognerà anche svolgere dei piccoli compiti, dal guardare tre episodi del proprio programma preferito in tv al gustare un bicchiere di vino o una tazza di cioccolata calda, e anche gironzolare per i social per almeno dieci minuti (che, ormai, a dirla tutta non è poi un grande problema). Una volta testati i capi d’abbigliamento, al prescelto spetterà poi fornire un feedback e se apportare miglioramenti. Anche gli italiani possono presentare domanda: l’importante è aver compiuto 18 anni e amare “l’ozio”. La concorrenza sarà spietata. Le candidature possono essere inviate fino al 12 ottobre 2020. Qui trovate il format.

Leggi anche:

1. Netflix cancella una serie turca con un personaggio gay dopo le pressioni del governo / 2. Petizione per Boris 4, i fan chiedono a Netflix la quarta stagione e il cast appoggia l’idea

Ti potrebbe interessare
Costume / Festa della mamma 2021: le frasi per i vostri auguri su WhatsApp
Costume / Gonne e tacchi non sono solo per donne: l’eterosessuale Mark Bryan ne è la prova
Costume / Festa della mamma 2021: le immagini da inviare per i vostri auguri
Ti potrebbe interessare
Costume / Festa della mamma 2021: le frasi per i vostri auguri su WhatsApp
Costume / Gonne e tacchi non sono solo per donne: l’eterosessuale Mark Bryan ne è la prova
Costume / Festa della mamma 2021: le immagini da inviare per i vostri auguri
Costume / Festa della Mamma 2021: frasi e immagini per i vostri auguri
Costume / Festa della mamma 2021: le frasi per i vostri auguri
Costume / Cannabis gratis a domicilio: il rider che la distribuisce a chi ha un reddito basso
Costume / Fedez torna a parlare del “caso Rai” in un video Instagram. Leone spazientito grida: “Basta”
Costume / Una lavagna con i pro e i contro prima delle nozze: com’è nata la storia d’amore tra Bill Gates e Melinda
Costume / Fedez: “Se vendo la Lamborghini e compro una Panda posso dire quello che penso?”
Costume / La felicità è un’abilità, e come tale si può allenare. Ecco come