Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 10:55
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Costume

10 murales di Banksy si possono ammirare anche da casa: merito dei tour virtuali

Immagine di copertina

10 murales di Banksy si possono ammirare anche da casa: merito dei tour virtuali

Internet è stato di grande supporto (e in quarantena più che mai), non stupisce dunque che anche l’arte si rifugi tra le sue confortevoli braccia. Chi ama particolarmente i murales di Banksy sparsi per il mondo sarà felice di sapere che è possibile ammirarli anche seduti comodamente da casa: certo, direte voi, non è la stessa cosa (forse perché non potete scattare una foto da condividere su Instagram?) e l’effetto non sarà lo stesso, ma perché non approfittare di un tour virtuale in piena regola fornito da Google Arts & Culture per ammirare i bellissimi murales del celebre street artist? Grazie infatti all’opportunità offerta da Google, potrete ammirare le opere dell’artista guardandola da vari punti di vista. Tra i murales che potete gustarvi da casa c’è il Falling Shopper, una donna che precipita da un palazzo con il carrello della spesa, raffigurato a sette metri di altezza e dipinto su una palazzina londinese, precisamente nel quartiere di Mayfair.

Crediti: Instagram

Un altro murales è il Yellow Line Flower Painter, un’opera del 2007 sempre a Londra che raffigura un pittore in tuta che dipinge delle linee gialle sul marciapiede. Un’altra, sempre a Londra, invece è il Banksy’s boy fishing, vicino al Tamigi, con la sagoma di un bambino che pesca. Un altro celebre murale da vedere con il tour virtuale è Well Hung Lover, che si trova a Bristol e raffigura un uomo nudo che penzola dal davanzale di una finestra, mentre sopra di lui ci sono due persone, probabilmente marito e moglie.

Un’altra opera di Banksy è Umbrella Girl, a New Orleans, realizzata nel 2005 rin memoria dell’uragano Katrina che devastò quella zona. Un altro murale è The Royal Family, situato lungo Stoke Newington Church Street a Londra e tra i più celebri la Ragazza con l’orecchino di perla, ispirato all’opera di Veermer e che si trova sempre a Bristol.

Potete ammirare i murales di Banksy cliccando su questo link, che vi farà scorrere in sequenza le dieci opere del famoso street artist grazie a Google.

Leggi anche:

1. Banksy: “Ho comprato una nave perché la Ue ignora le richieste di soccorso dei non europei” / 2. Ritrovata in Abruzzo la porta del Bataclan di Parigi con il murale di Banksy rubata nel 2019

Ti potrebbe interessare
Costume / Tradizione, sostenibilità e futuro: la ricetta del Consorzio del Prosciutto di San Daniele che compie 60 anni
Costume / I principali trend eCommerce del 2022 spiegati da Yeppon.it
Costume / L’influencer laureata in ingegneria aerospaziale: ecco chi è Alex Mucci
Ti potrebbe interessare
Costume / Tradizione, sostenibilità e futuro: la ricetta del Consorzio del Prosciutto di San Daniele che compie 60 anni
Costume / I principali trend eCommerce del 2022 spiegati da Yeppon.it
Costume / L’influencer laureata in ingegneria aerospaziale: ecco chi è Alex Mucci
Costume / Preventivo ristrutturazione: tutto quello che c’è da sapere
Costume / Dal RNG alla Roulette Online: gli algoritmi che controllano il gioco
Costume / “Impact Girl”, un nuovo media dedicato all’empowerment femminile
Costume / inTherapy: i percorsi di psicoterapia garantiti da Studi Cognitivi
Costume / Costa Crociere: un’esperienza turistica incentrata sulla sostenibilità e la gastronomia
Costume / Vestiti lunghi per capodanno: 5 idee a cui ispirarsi
Costume / #DONAREVALEQUANTOFARE – Il nuovo spot Cei sul sostegno alla missione dei preti