Covid ultime 24h
casi +17.012
deceduti +141
tamponi +124.686
terapie intensive +76

Column è il social riservato solo ai ricchi: per entrare servono 100mila dollari. Tra gli iscritti Leonardo DiCaprio e Elon Musk

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 18 Feb. 2020 alle 11:29 Aggiornato il 18 Feb. 2020 alle 11:50
380
Immagine di copertina
Leonardo DiCaprio sarebbe già iscritto a Column

Column, il social per ricchi e premi Nobel

Esiste un social network riservato esclusivamente a ricchi e premi Nobel: si chiama Column. Per scambiarsi messaggi nelle chat e per poter postare contenuti in questa riservatissima piattaforma è necessario pagare una quota d’iscrizione pari a 100mila dollari.

L’obiettivo del social per ricchi è quello di “rendere tutti più intelligenti” grazie ai post condivisi da questi utenti facoltosi. Nel documento consegnato alla rivista MIT Technology Review, si legge che avrebbero già aderito l’attore Leonardo DiCaprio, Laurene Powell Jobs, imprenditrice erede di Steve Jobs, e Elon Musk.

Sul progetto non si sa ancora molto, le prime informazioni che circolano sul social di ricchi e premi Nobel riguardano gli utenti iscritti e accettati, i quali potranno pubblicare post scritti o multimediali sulla propria “colonna”. Anche le aziende avranno uno spazio dedicato.

Ciascun profilo può richiedere di essere seguito da altri utenti. Ma solo dietro a un’ingente iscrizione a pagamento: 100mila dollari. Dalla rivista Mit Technology Review, si apprende anche che la campagna acquisti conta circa 500 imprenditori, uomini, donne importanti e inoltre il social vorrebbe assegnare 50 mila dollari a ciascun vincitore del premio Nobel per invogliarlo ad iscriversi.

Anche le persone comuni possono entrare a fare parte della community ma solo come spettatori. Il limite è che potranno solo leggere e vedere i post dei vip ma non potranno commentarli. Cosa che possono fare solo gli iscritti.

Al posto del classico tasto “like” ci sarà il tasto “truth” verità. Il social è stato ideato dal CEO Aron Ping D’Souza. 

Leggi anche: 

Arriva il Tinder della cultura, l’app di incontri per visitare musei

380
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.