Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 10:57
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Costume

Barilla lancia la sfida ai Nutella Biscuits: arrivano i Biscocrema

Immagine di copertina

Nuovo scontro tra Barilla e Ferrero: anche i Pan di Stelle hanno il loro biscotto alla crema

Nuutella Biscuits, Barilla risponde con i Biscocrema: cosa sono

Dopo il clamoroso successo dei Nutella Biscuits, arrivano i Biscocrema. Nuovo scontro tra Ferrero e Barilla, questa volta a colpi di biscotti ripieni di crema spalmabile. Una vera e propria guerra commerciale, dopo che nei mesi scorsi Barilla aveva lanciato la crema Pan di Stelle.

Ecco allora i Biscocrema, i nuovi biscotti a marchio Pan di Stelle che arriveranno sugli scaffali dei supermercati a gennaio 2020, dopo una martellante campagna pubblicitaria. “Il Biscocrema unisce la frolla al cacao dei biscotti Pan di Stelle e la nostra crema, chiuso da un tappo di cioccolato, e abbellito dalla tipica stella bianca. Ma è fatto senza olio di palma, per abbattere i grassi saturi. Sarà venduto in monoporzioni da due biscotti, per limitare le calorie (139 in tutto), perché non è un prodotto da mangiare tutti i giorni, ma per una colazione speciale, una coccola o un dopo-cena”, spiega Julia Schwoerer, vice president marketing di Barilla.

La confezione dei Biscocrema conterrà 6 monoporzioni, vendute anche singolarmente, e sarà disponibile al prezzo di 2,99 euro. Esattamente quanto i Nutella Biscuits. Una risposta al successo clamoroso dei biscotti della Ferrero, letteralmente andati a ruba e ancora oggi spesso introvabili nei supermercati a causa dell’altissima richiesta. Basti pensare d’altronde che in appena tre settimane sono stati venduti 57 milioni di biscotti.

Eppure dalla Barilla ci tengono a sottolineare che non vuole essere una sfida diretta alla Ferrero: “Non vogliamo fare la guerra dei numeri. Il Mulino Bianco di Barilla, con una quota del 37% in valore, è leader di un mercato che vale un miliardo e mezzo e non è fatto da questi biscotti indulgenti, ma da prodotti salutisti e classici”, aggiunge Schwoerer. Barilla ha poi sottolineato come le sue linee Pavesi e Mulino Bianco siano leader di mercato in fatto di biscotti.

Quelli più venduti in assoluto? Le Gocciole di Pavesi (gruppo Barilla), mentre al secondo posto c’è Pan di Stelle, nato nel 1983 sotto Mulino Bianco e marchio autonomo dal 2007. Dopo i Nutella Biscuits, la corsa ai Biscocrema sta per partire.

Tutti pazzi per i Nutella Biscuits: a Napoli arrivano i bagarini dei biscotti
Ti potrebbe interessare
Costume / L’influencer laureata in ingegneria aerospaziale: ecco chi è Alex Mucci
Costume / Preventivo ristrutturazione: tutto quello che c’è da sapere
Costume / Dal RNG alla Roulette Online: gli algoritmi che controllano il gioco
Ti potrebbe interessare
Costume / L’influencer laureata in ingegneria aerospaziale: ecco chi è Alex Mucci
Costume / Preventivo ristrutturazione: tutto quello che c’è da sapere
Costume / Dal RNG alla Roulette Online: gli algoritmi che controllano il gioco
Costume / “Impact Girl”, un nuovo media dedicato all’empowerment femminile
Costume / inTherapy: i percorsi di psicoterapia garantiti da Studi Cognitivi
Costume / Costa Crociere: un’esperienza turistica incentrata sulla sostenibilità e la gastronomia
Costume / Vestiti lunghi per capodanno: 5 idee a cui ispirarsi
Costume / #DONAREVALEQUANTOFARE – Il nuovo spot Cei sul sostegno alla missione dei preti
Costume / Il codice fiscale: come si calcola e quando serve
Costume / Addio sigarette: come smettere grazie a 3 aromi naturali