Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 11:29
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Costume

Il vero Babbo Natale: l’uomo che costruisce giocattoli in legno per i bambini poveri ogni Natale da 50 anni

Immagine di copertina
Jim Annis, un veterano dell'esercito di 80 anni, ogni Natale da 50 anni realizza giocattoli in legno per i bambini poveri

"Adoro quando le persone mi chiedono quanto vengo pagato per realizzare questi giocattoli. Dico loro che la mia paga è quando vedo il sorriso sui volti dei bambini ", ha raccontato l'80enne Jim Annis

Quest’uomo costruisce giocattoli in legno per i bambini poveri ogni Natale da 50 anni

I bambini di quasi tutto il mondo sono già in trepidante attesa della mezzanotte della Vigilia, momento in cui arriva Babbo Natale che porta loro i regali. Ma ci sono anche tanti bambini meno fortunati che molto probabilmente non troveranno nulla sotto l’albero. Sono infatti molte le famiglie indigenti che non possono permettersi di acquistare giocattoli, videogames o altri regali ai propri figli. Fortunatamente, però, ci sono anche tante persone disposte ad aiutare queste famiglie bisognose, soprattutto nel giorno di Natale.

Una di queste è Jim Annis, un veterano dell’esercito di 80 anni. Quest’uomo, ribattezzato “Babbo Natale”, da 50 anni crea giocattoli per bambini di famiglie in difficoltà.

“Quando a Natale l’Esercito della Salvezza distribuisce cibo e vestiti alle persone di questa zona, io distribuisco i miei giocattoli ai bambini più poveri”, ha spiegato Annis.

Ogni anno realizza giocattoli fatti a mano in legno e ne dona circa 300 all’Esercito della Salvezza di Sanford.

Jim Annis sa bene cosa può provare un bambino nel non ricevere regali a Natale. “Mio padre ha lavorato, ma non ha fatto molti soldi. Eravamo cinque bambini in casa, il nostro Natale era molto umile”, ha raccontato.

Tra i giocattoli in legno che costruisce Jim Annis ci sono camion dei pompieri, bambole e persino salvadanai.

“Adoro quando le persone mi chiedono quanto vengo pagato per realizzare questi giocattoli. Dico loro che la mia paga è quando vedo il sorriso sui volti dei bambini “, ha detto Annis. “Spero di essere in grado di farlo fino a quando le mie dita dei piedi non si arricceranno”.

Leggi anche:

Il dentista che riporta il sorriso ai più poveri: le cure sono gratis

Il sogno di Giulia, morta a 10 anni: “A Natale regalate i miei giochi ai bambini poveri”

Vince correndo con le scarpe “Nike” fatte a mano: la foto dell’atleta di 11 anni delle Filippine

Ti potrebbe interessare
Costume / Come tornare a relazionarsi con gli altri dopo la pandemia
Costume / Lavoravo come consulente legale a Milano, poi ho detto basta: ora faccio il cooperante in Congo e sono più felice
Costume / Buoni motivi per cui preferire auto usate
Ti potrebbe interessare
Costume / Come tornare a relazionarsi con gli altri dopo la pandemia
Costume / Lavoravo come consulente legale a Milano, poi ho detto basta: ora faccio il cooperante in Congo e sono più felice
Costume / Buoni motivi per cui preferire auto usate
Costume / Gherardo Guidi: “Durante il lockdown la notte mi sognavo le serate. Ora la Capannina riapre con molta più passione che negli anni prima della Pandemia”
Costume / Joanna Kenny, l’influencer che sfida gli standard di bellezza evidenziando i baffetti con il mascara
Costume / Dall’uomo incinto alla faccina che fa il saluto militare: tutte le nuove emoji 2021-22
Costume / Le conseguenze della dichiarazione di Obama sugli UFO
Costume / Gli Elites realizzano una reaction a Wembley per la finale degli Europei
Costume / Buone idee crescono: ecco WiseMindPlace, la piattaforma che trasforma le idee in progetti
Costume / Euro2020, l'ex cantante degli One Direction insulta l'Italia: intervengono Fedez e Andrea Delogu