Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:27
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Ambiente

Clima, l’impressionante foto della pista della Coppa del mondo di sci

Immagine di copertina
Nina Ortlieb: Credit: EPA / PHILIPP GUELLAND

Emergenza climatica, l’impressionante foto della pista della Coppa del mondo di sci

La foto della pista di Sölden, in Austria, dove domenica è iniziata la Coppa del mondo di sci è impressionante. Nell’immagine è evidente il contrasto tra la strettissima lingua di neve e l’immensa distesa verde che ricopre la montagna.

Le gare di sci si svolgono a 1.800 metri di quota sotto un sole quasi estivo con massime di 17 gradi. Per ricavare la pista sulla quale si sono tenute le prove del gigante maschile è stata utilizzata la neve conservata dall’inverno scorso recuperata tra le rocce e prati ancora in fiore.

Secondo i Verdi locali, la decisione di servirsi delle tecniche dello snowfarming in un periodo di emergenza climatica è “grottesca”. “È un turismo alpino di cui il Tirolo non ha bisogno”, commentano gli esponenti del partito di ispirazione ambientalista.

A sostengo di questa tesi è anche il direttore sportivo della Federazione tedesca, Wolfgang Meier che ha dichiarato: “Bisogna smettere di chiudere gli occhi davanti alle temperature più alte, e alla scarsità delle precipitazioni, pensando che ‘in qualche modo ce la faremo’”.

Credit: Dpa

Secondo il capo dello sci tedesco è il momento di iniziare una seria riflessione sul cambiamento climatico nel mondo degli sport invernali. Come riporta anche il Corriere della Sera, nella sua rassegna stampa quotidiana, nell’ultima stagione su 79 gare in programma, cinque sono state rinviate, e sei annullate.

Di opinione contraria è invece il presidente della Federazione austriaca sport invernali, Peter Schröcksnadel, che ha così commentato la decisione di far partire il mondiale senza neve: “Io non mi lascio prendere in giro — dichiara al settimanale Welt am Sonntag —, neanche da chi fa tutto questo teatro sul clima”. Negazionista sul clima alla coppa del mondo di sci è anche anche l’omologo alla guida della Federazione internazionale sci, lo svizzero Gian Franco Kasper: “Non c’è nessuna prova di un cambiamento climatico — dice — la neve c’è, e a volte è anche tanta”.

Presentazione Coppa del Mondo Sci Alpino 2019 2020: la regina c’è, il re latita (di Simone Gambino)
Ti potrebbe interessare
Ambiente / WWF, cambio ai vertici: Daniela Ducato eletta presidente
Ambiente / I danni degli pneumatici all’ecosistema
Ambiente / Il riscaldamento globale riduce anche le ore di sonno, lo rivela uno studio
Ti potrebbe interessare
Ambiente / WWF, cambio ai vertici: Daniela Ducato eletta presidente
Ambiente / I danni degli pneumatici all’ecosistema
Ambiente / Il riscaldamento globale riduce anche le ore di sonno, lo rivela uno studio
Ambiente / I Green Jobs sono i lavori del futuro
Ambiente / È quasi meglio di “seconda mano”
Ambiente / Energia geotermica verde, ma non sfruttata
Ambiente / I piccoli scienziati crescono
Ambiente / Per l’Onu è la politica il maggior ostacolo alla lotta contro il riscaldamento globale
Ambiente / Soia, l’ingrediente nascosto nei nostri piatti che distrugge le foreste
Ambiente / La “pandemia silenziosa” dei pesticidi, WWF: ogni anno nel mondo circa 385 milioni di casi di avvelenamento acuto e 11 mila decessi