Me

Il Senato approva (all’unanimità) la legge contro le truffe agli anziani

Immagine di copertina

Legge contro truffe anziani | Circonvenzione degli anziani | Approvata al Senato | Cosa prevede

LEGGE CONTRO TRUFFE ANZIANI – Con 228 sì e un astenuto il Senato ha approvato oggi, 12 giugno 2019, un disegno di legge che prevede pene più severe per chi truffa gli anziani. Il provvedimento passato a Palazzo Madama all’unanimità in prima lettura passa ora al vaglio della Camera dei Deputati.

Legge contro truffe anziani | Approvata al Senato | Cosa prevede

L’esame del ddl in materia di circonvenzione degli anziani era iniziato oggi in Aula al Senato con la relazione del senatore Simone Pillon. Il testo prevede modifiche al codice penale e al codice di procedura penale.

Stamattina era arrivato l’ok alla legge anche da parte del gruppo di sinistra Liberi e Uguali. “Possiamo ritenere la norma proposta – ha detto il senatore Pietro Grasso durante la dichiarazione di voto – un alert particolare, una lampadina che accendiamo che, aggiungendo di fatto poco alla norma esistente, richiama l’attenzione del giudice su una particolare condizione anche in riferimento all’età della vittima”.

> Il Senato approva il ddl Concretezza con 135 sì e 104 no

“Il provvedimento – aveva aggiunto l’ex presidente del Senato – che stiamo discutendo oggi, quindi, non rappresenta di certo una rivoluzione in ambito penale, quanto una sua più precisa definizione, andando a riempire in via legislativa una lacuna spesso già colmata dalle interpretazioni dei Tribunali. La seconda novità prevede, che anche chi è condannato per i reati di circonvenzione di incapace e truffa debba provvedere al risarcimento integrale del danno per poter accedere alla sospensione condizionale della pena”.

E ancora, ha spiegato Grasso: “Siamo di fronte a un provvedimento che non cambia sostanzialmente né il quadro sanzionatorio né quello giuridico, andando solo a specificare alcuni comportamenti che già, nella prassi, sono stati sanzionati dai Tribunali. Ritengo comunque il disegno di legge in discussione positivo, per questo annuncio il voto favorevole di Liberi e Uguali”.

“Con la norma che abbiamo varato oggi – ha detto in una nota il senatore della Lega Emanuele Pellegrini, capogruppo in commissione Esteri a Palazzo Madama -, assolviamo contemporaneamente ad una funzione punitiva, fornendo all’autorità giudiziaria ulteriori strumenti per sanzionare chi si macchia di siffatti infami crimini, e ad una funzione di deterrenza, in modo che qualunque malintenzionato sappia che la comunità nazionale nel suo insieme non tollera che si abusi degli anziani e della loro genuinità, sapendo cosa lo attende in caso di delitto”.