Me

L’ex moglie di Jeff Bezos dona metà del suo patrimonio in beneficenza: 17 miliardi di dollari

Immagine di copertina
Jeff e mackenzie bezos

Mackenzie Bezos beneficenza – L’ex moglie di Jeff Bezon, fondatore della piattaforma di eCommerce Amazon, donerà metà del suo patrimonio in beneficenza. McKenzie Bezos ha firmato infatti l’adesione al Giving Pledge, la campagna lanciata nel 2009 dai magnati americani Warren Buffet e Bill Gates per incoraggiare gli uomini più ricchi del mondo a contribuire con il loro denaro a cause filantropiche.

L’intento di questo progetto benefico è quello di convincere i multimiliardari a donare metà dei propri beni, in vita o dopo la morte.

Nel caso dell’ex moglie del magnate americano si tratterebbe di 17 milardi di dollari, circa la metà di quanto ha ottenuto dal divorzio annunciato a gennaio scorso: la 49enne californiana ha ottenuto dall’accordo azioni di Amazon per un valore stimato di 35 miliardi di dollari.

Di recente altri firmatari illustri di Giving Pledge sono stati il fondatore di Facebook Mark Zuckerberg, il cofondatore di AOL (America on Line) Steve Case, l’investitore Carl Icahn e il finanziere Michael Milken.

Prima di divorziare, i coniugi Bezos avevano già sostenuto diverse iniziative benefiche. Tra queste lo stanziamento di due miliardi di dollari per aiutare i senzatetto e istruire i bambini in età prescolare nelle comunità a basso reddito.

MacKenzie è anche la fondatrice e direttrice esecutiva del gruppo anti bullismo Bystander Revolution: “Ho una somma sproporzionata di denaro da condividere”, ha scritto la multimiliardaria in un estratto della sua lettera di Giving Pledge condivisa in un comunicato stampa.

Jeff Bezos, il divorzio dalla moglie potrebbe costargli il primato di uomo più ricco al mondo

Stati Uniti, il ceo di Amazon Jeff Bezos denuncia tabloid vicino a Trump: “Mi hanno minacciato di pubblicare mie foto nudo”

Come il fondatore di Facebook spende il suo patrimonio miliardario