Me

Europee: a 108 anni va al seggio a votare

Immagine di copertina
Luisa Zappitelli. Credit: ANSA

Elezioni europee 2019 – Non è mai troppo tardi per andare a votare.

Il 26 maggio alle elezioni europee ha espresso il suo voto anche Luisa Zappitelli, una signora di 108 anni che nel 2019 ha battuto il suo record personale: la “nonna d’Italia” non ha mai mancato una consultazione elettorale.

• Come si vota: la guida al voto

• Quali sono i documenti da portare al seggio

Luisa Zappitelli ha sempre espresso il suo voto fin dal plebiscito del 1946 ad oggi, recandosi alle urne per 73 anni di fila.

La signora in occasione della festa della Donna dell’8 marzo 2018 aveva anche ricevuto l’encomio da parte del presidente Sergio Mattarella, che ha associato la sua figura a quella di un esempio di educazione civica e coscienza democratica.

La signora è arrivata al seggio intorno alle 11 con la tessera elettorale e un documento per votare al seggio numero 10 di San Pio, a Città di Castello: ad accompagnarla c’erano i figli e la nipote. Con lei anche il Comandante della Polizia municipale e alcuni agenti della Polizia.

Prima di votare, Luisa Zappitelli ha rivolto un messaggio ai giovani “a non snobbare le elezioni, perché è questo il modo che hanno i cittadini di far sentire la loro voce nelle democrazie. Ancora ricordo quella prima volta che con orgoglio sono andata a votare insieme ad altre donne, un momento che rimarrà per sempre nella mia mente”.

• Cosa dicono gli ultimi sondaggi elettorali

• Quali sono i gruppi politici del Parlamento Ue