Me

Matteo Berrettini: chi è la giovane promessa del tennis italiano che sta incantando il Foro Italico

Immagine di copertina

MATTEO BERRETTINI CHI È – Il tennis italiano sta vivendo una fase d’oro. A confermarlo è il trionfo del giovane Matteo Berrettini, che oggi 14 maggio 2019 al Foro Italico di Roma ha battuto Alexander Zverev per 7-5, 7-5, accedendo così per la prima volta in carriera agli ottavi in un Masters 1000. Dopo la vittoria il giovane tennista ha scritto sulla telecamera del centrale “Roma ti amo”.

Ma chi è Matteo Berrettini? Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Matteo Berrettini chi è | Carriera

Romano, nato il 12 aprile 1996, è uno dei tennisti italiani più promettenti del momento. Si forma nel mondo del tennis inizialmente con Raoul Pietrangeli e successivamente al Circolo Canottieri Aniene. Attualmente è allenato da Vincenzo Santopadre.

Giovanissimo, Matteo Berrettini arriva nel tennis che conta già nel 2014, quando viene sconfitto al primo turno del Future Italy F27 e successivamente al Challenger di Oritisei. Il primo trofeo arriva nel 2015 quando vince il trofeo Future in doppio, in coppia con Filippo Baldi.

In quello stesso anno Berrettini perde la finale di singolare del torneo Future Turkey F36 . Nel 2016 vince il Future Italy F27 di Trieste. Il primo grande traguardo che lo consacra tra le giovani promesse del tennis italiano arriva ad Andria, dove arriva in finale al Challenger perdendo da Luca Vanni.

Nel febbraio 2017 vince un altro trofeo Future, lo Switzerland F1. Nel maggio di quell’anno fa il suo ingresso nella classifica Atp, perdendo al primo turno degli internazionali d’Italia contro Fabio Fognini.

Nel luglio 2017 Berrettini vince il suo primo Challenger, a San Benedetto. Nel 2018, al Challenger di Bergamo, il secondo trionfo, battendo Napolitano. Un anno importante per lui che lo vede per la prima volta entrare nella classifica dei primi 100 giocatori al mondo, oltre che ottenere la prima convocazione in Coppa Davis. Chiude la stagione a quota 54 in classifica ATP.

Il 28 aprile 2019 conquista il secondo titolo ATP in carriera, il Master 250 di Budapest. Agli internazionali d’Italia di Roma il grande successo battendo Zverev, numero 5 al mondo, con un doppio 7-5. Con questa vittoria Berrettini accede agli ottavi di finale.

“Le aspettative erano alte – ha spiegato Berrettini dopo la vittoria su Zverev – me le creo anche da solo perché voglio fare bene nella mia città, qui sono nato, qui ho iniziato a vedere il tennis. Sono molto contento, penso di aver giocato un gran match, ho gestito la tensione, sono riuscito a fare ciò che avevo in testa rispetto ad un anno fa. Sono stato sempre nel match, potevo farmi prendersi dallo sconforto in certe situazioni ma ne uscivo sempre bene, trovavo la soluzione. E una vittoria così mi carica…”, ha dichiarato il tennista a caldo.

Appena un anno fa, sempre a Roma, il tedesco Zverev ebbe la meglio su Berrettini per 7-5 6-2. L’azzurro adesso se la vedrà con il vincente della sfida tra Schwartzman e Ramos-Viñolas.