Me

Riccardo Muti, tutto quello che c’è da sapere sul maestro d’orchestra ospite al programma di Raffaella Carrà

Immagine di copertina
Crediti: Getty

RICCARDO MUTI CHI È – Riccardo Muti è conosciuto per essere un celebre direttore d’orchestra.

Nato a Napoli nel 1941, è stato direttore principale e musicale del Maggio Musicale Fiorentino (dal 1968 al 1980). Dal 1986, è stato direttore musicale del Teatro della Scala di Milano (fino al 2005).

Il maestro d’orchestra sarà uno dei sei ospiti di “A raccontare comincia tu“, il programma condotto da Raffaella Carrà in onda su Rai2.

L’episodio con protagonista Riccardo Muti andrà in onda giovedì 18 aprile 2019, alle ore 21:20.

Ma cosa sappiamo del noto direttore d’orchestra? Della sua carriera e della sua vita privata?

Riccardo Muti chi è | Carriera

Nato a Napoli e cresciuto in Puglia, Riccardo Muti ha iniziato a studiare pianoforte con Vincenzo Vitale a Napoli, conseguendo il diploma con lode presso il Conservatorio di San Pietro A Majella.

Una volta trasferitosi a Milano, ha studiato composizione con Bruno Bettinelli e direzione d’orchestra con Antonino Votto. Il suo debutto è avvenuto nel 1967 al Teatro Coccia di Novara vincendo il Premio Cantelli per giovani direttori d’orchestra, violinisti e flautisti.

Durante il suo periodo fiorentino, di notevole interesse sono state le rappresentazioni del Nabucco di Verdi, il Guglielmo Tell di Rossini e l’Otello di Verdi.

Nel 1969 ha diretto la prima rappresentazione radiofonica nell’Auditorium RAI del Foro Italico di Roma di “I puritani” di Vincenzo Bellini.

Nel 1973 è stato direttore principale della Philharmonia Orchestra di Londra, nel 1980 è stato direttore musicale dell’Orchestra di Filadelfia (che l’ha poi nominato direttore onorario).

Nel 2015, è stata inaugurata la prima edizione della Riccardo Muti Italian Opera Academy per giovani direttori d’orchestra, maestri collaboratori e cantanti.

Riccardo Muti ha girato il mondo grazie alla musica, dirigendo orchestre a Firenze, Napoli, Filadelfia, Monaco, Vienna, Londra, Ravenna e tante altre meravigliose città.

Tra i suoi ultimi lavori, menzioniamo il concerto Muti per l’Umbria 2016-2018, mandato in onda su Rai 1.

Il direttore d’orchestra ha ottenuto diverse onorificenze italiane e straniere, molti riconoscimenti e anche lauree ad honorem. Cristina Mazzavillani, presidente del Ravenna Festival, è sua moglie e insieme hanno avuto 3 figli: Francesco, Chiara, e Domenico.