Me

Grande Fratello 2019, Michael Terlizzi contro la produzione: “Ste mer** non ci danno un caz**”

Immagine di copertina

Uno dei concorrenti di questo Grande Fratello 16 che sta facendo più discutere è sicuramente Michael Terlizzi, già al centro dell’attenzione dopo che Cristian Imparato aveva messo in dubbio l’eterosessualità del figlio dell’ex pugile Franco.

Nella notte scorsa, alla vigilia della nuova diretta del reality condotto da Barbara D’Urso, Michael Terlizzi si è reso protagonista di un altro episodio.
La produzione del Grande Fratello, infatti, avrebbe chiesto ai concorrenti di chiudersi per diverse ore in una stanza, Cristian Imparato, ex bambino prodigio di Io Canto, avrebbe allora chiesto di poter andare in bagno, ma la produzione ha categoricamente vietato al cantante di spostarsi.

Imparato, che nei giorni scorsi aveva fatto coming out all’interno della casa, ha avuto una crisi nervosa e si è chiuso in confessionale per sfogarsi.

A prendere le sue difese è intervenuto proprio Michael Terlizzi: “Ma vaffancu*o. Ca**o. Sta piangendo povero cristo, è andato in confessionale. Adesso spero si calmerà, però l’hanno fatto piangere cavolo. Hanno fatto piangere Cristian! Ma poi non hanno fatto nulla capisci? Va bene che devono fare la puntata domani e ci saranno due figuranti di merd* che devono venire. Ma caz*o. Ma dai…lui sta male psicologicamente. Lui è andato in confessionale. Lui è crollato, ha questo problema che sappiamo. Se questi del GF gli chiudono la porta del bagno e quando lui chiede di aprirla loro non la aprono, lo fanno stare peggio”.

E ancora: “Se ci danno da mangiare? Ste mer*e non ci danno un ca**o. Nemmeno le lacrime ci lasciano. Questi…”. A quel punto una voce della produzione del Grande Fratello lo ha interrotto: “Micheal, vieni in confessionale”.

Per Michael sono giorni non facili, come ha lui stesso raccontato agli altri concorrenti del Grande Fratello 2019: “Il mio problema è che non sto bene qui, non so se faccio più bella figura a uscire oppure no. Sto vivendo una serie di difficoltà, non riesco a spiegarmi neanche io. Mi viene voglia di prendere la valigia e uscire”.