Me

Sta per aprire l’Hotel Trivial Pursuit, dove si paga in conoscenza

Immagine di copertina

È in arrivo una sorpresa per gli appassionati di Trivial Pursuit, il gioco da tavola che mette alla prova le conoscenze di cultura generale.

In occasione dei 40 anni dall’ideazione del gioco, l’azienda che produce e distribuisce Trivial Pursuit in 17 lingue in 26 paesi del mondo, con la collaborazione dell’agenzia pubblicitaria Leo Burnett hanno creato l’Hotel Trivial Pursuit.

Un hotel diverso da tutti gli altri, dove ogni servizio extra si ottiene solo dopo aver risposto – correttamente – a delle domande di cultura generale.

La struttura è stata realizzata in Russia, a 46 chilometri dalla capitale Mosca.

“Benvenuti al TrivialPursuit Hotel, il primo hotel al mondo dove si accetta il pagamento in conoscenza”: questo il messaggio lanciato con la prima campagna pubblicitaria.

Gli ospiti avranno a disposizione un cottage a due piani con tre camere da letto, sauna, camino e area barbecue. Ma avervi accesso non è semplice come potrebbe sembrare: per avere le chiavi dell’appartamento è necessario rispondere correttamente a delle domande.

Se si sbaglia, i servizi offerti peggiorano e al posto del letto king size, per esempio, ci si ritrova a dormire su una brandina traballante.

Il Trivial Pursuit Hotel deve essere visto come una versione iper interattiva dell’omonimo gioco da tavolo.

La struttura sarà inaugurata il 20 maggio e sarà aperto solo per un breve periodo: l’esperienza infatti terminerà il 14 giugno, quando la struttura ritornerà a far parte del più grande complesso alberghiero “Fresh Wind”.

Trivial Pursuit è il terzo gioco da tavolo più venduto al mondo dopo Monopoly e Scarabeo. È stato creato nel 1979 e prevede che i giocatori per andare avanti e vincere debbano rispondere a delle domande di cultura generale.

>>È uscita la versione del Monopoli con i personaggi di Friends