Me

Festa del Papà 2019: perché festeggiamo il 19 marzo?

La festa del papà, che in Italia si festeggia il 19 marzo, nel giorno di San Giuseppe, ricorre in date diverse in tutto il mondo

Immagine di copertina

FESTA DEL PAPÀ – Sapevate che la Festa del Papà viene festeggiata in diverse parti del mondo, seppur in periodi differenti? Quella che cade il 19 marzo è una tradizione religiosa, ma da dove deriva? Ve lo siete mai chiesto?

Il 19 marzo è il giorno in cui ricorre San Giuseppe e, dall’inizio del ‘900, tale ricorrenza è stata associata alla Festa del Papà. Ma vediamo nel dettaglio perché è nata, come si festeggia e soprattutto in cosa consiste questa tradizione, anche nelle altre parti del mondo.

Festa del Papà | Le origini

Tutto ebbe inizio negli Stati Uniti. Il 19 luglio 1910, il governatore dello Stato di Washington avrebbe proclamato il primissimo “Father’s Day” (quale appunto Giorno del Papà), per poi diventare festa nazionale nel 1966 grazie al Presidente Lyndon Johnson.

Le prime testimonianze circa la Festa del Papà però risalgono a qualche anno prima (intorno al 1908), quando l’americana Sonora Smart Dood fu forse ispirata da un sermone per la Festa della mamma dell’anno precedente e decise di dedicare questa ricorrenza a suo padre, veterano di guerra, William Jackson Smith, divenuto il simbolo della figura paterna.

Già nel 1871, la Chiesa Cattolica aveva proclamato San Giuseppe il protettore dei padri di famiglia, nonché patrono della Chiesa Universale.

Festa del Papà 2019: le frasi più belle da dedicare al vostro papà

A differenza della festa della mamma, che in Italia non è soggetta a una data precisa ma capita la seconda domenica di maggio, la Festa del Papà è prefissata al 19 marzo poiché associata a San Giuseppe.

Così come in tutti i paesi di tradizione cattolica, la festa del papà cade il 19 marzo, nel giorno quindi in cui si celebra la festa del santo che secondo la tradizione cristiana fu padre putativo di Gesù Cristo, simbolo di padre e marito per eccellenza.

Festa del Papà | Negli altri paesi

Negli stati anglosassoni invece si celebra la terza domenica di giugno, nel cosiddetto Father’s day.

In Cina in origine veniva festeggiata l’8 agosto.

In Francia si usa festeggiare il papà regalando una rosa rossa ai propri padri o una rosa bianca a quelli defunti. Nell’America del Sud si accendono diversi falò nelle città e si sfidano i papà a superarli con un salto. In Germania i padri vengono trasportati con carri trainati dai buoi per le vie della città.

In Danimarca (5 giugno) o in Russia (qui cade il 23 febbraio) questa ricorrenza è svincolata dal significato religioso ed è associata invece ai valori della patria.

Festa del Papà | Dolci tipici

Ogni festa che si rispetti ha un dolce speciale preparato per l’occasione. Quello preparato tipicamente in Italia, e precisamente nelle zone del napoletano, è la zeppola di San Giuseppe. La storia della zeppola riguarda la fuga in Egitto: Giuseppe dovette vendere frittelle per poter mantenere la famiglia in un territorio straniero. Composte da una pasta choux, le zeppole possono essere fritte o al forno e sono ricoperte di crema pasticciera e marmellata di amarene.

In Toscana e Umbria viene preparata invece la frittella di riso, mentre in Emilia-Romagna la tradizione prevede la raviola, un piccolo involucro di pasta frolla rinchiuso sopra una cucchiaiata di marmellata, per poi essere cotta in forno o fritta.

In Sicilia, abbiamo le Sfince di San Giuseppe e a Roma abbiamo i Bignè di San Giuseppe.