Me

Ultimi sondaggi: il Pd ha sorpassato il M5S

La rilevazione di Swg è la prima da un anno a questa parte a stimare i dem sopra i Cinque Stelle

Immagine di copertina
Luigi Di Maio e Nicola Zingaretti, leader rispettivamente di M5S e Pd

Ultimi sondaggi oggi – Il Pd ha raggiunto e sorpassato il M5S nelle intenzioni di voto degli italiani. A dirlo è il consueto sondaggio settimanale condotto dall’istituto Swg per il TgLa7. I risultati della rilevazione sono stati presentati dal direttore del telegiornale, Enrico Mentana, nell’edizione delle 20 di lunedì 18 marzo 2019 [qui tutti gli ultimi sondaggi].

> SE NON VISUALIZZI GLI ULTIMISSIMI AGGIORNAMENTI, CLICCA QUI –

> QUI TUTTI GLI ULTIMI SONDAGGI POLITICI ELETTORALI AGGIORNATI

Secondo il sondaggio, il Partito democratico è al 21,1 per cento dei consensi, a fronte del 21 per cento del Movimento Cinque Stelle.

Da settimane lo scarto tra le due forze politiche si andava riducendo, con i Cinque Stelle in costante calo e i dem rinvigoriti dalla vittoria di Nicola Zingaretti alle primarie per la segreteria del partito.

La rilevazione di Swg è la prima nell’ultimo anno a stimare il Pd in vantaggio, sebbene di solo un decimale, sul movimento guidato da Luigi Di Maio.

Rispetto alle elezioni politiche del 4 marzo 2018, i pentastellati hanno perso circa 11 punti. L’esperienza al governo insieme alla Lega sembra dunque aver fatto crollare la popolarità tra gli italiani del M5S.

Al contrario, stare al governo ha dato nuova ha rafforzato la Lega: il partito di Matteo Salvini vede il proprio consenso stimato raddoppiato, dal 17 per cento di un anno fa al 33,9 per cento di oggi.

Quanto agli altri partiti, Forza Italia viene stimata poco sopra l’8 per cento, mentre Fratelli d’Italia viaggia intorno al 4,4 per cento. Se Salvini decidesse di ripristinare anche a livello nazionale la coalizione con Berlusconi e Meloni, il fronte del centrodestra potrebbe sfiorare il 47 per cento.

I dati in sintesi:

  • Lega: 33,9 per cento
  • Pd: 21,1 per cento
  • M5S: 21 per cento
  • Forza Italia: 8,3 per cento
  • Fratelli d’Italia: 4,4 per cento
  • PiùEuropa: 2,8 per cento
  • Mdp, Sinistra Italiana, altri di sinistra: 2,6 per cento
  • Potere al Popolo: 1,9 per cento
  • Verdi – Italia in Comune: 1,2 per cento