Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Il Volo: tutto quello che c’è da sapere sui tre tenori italiani

Immagine di copertina

IL VOLO CARRIERA – Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble insieme formano Il Volo, il gruppo musicale italiano che ha vinto il Festival di Sanremo 2015 con il brano “Grande amore”. I due tenori e il baritono sono tornati in gara sul palco dell’Ariston con il brano “Musica che resta” per Sanremo 2019, arrivando al terzo posto dietro Mahmood e Ultimo.

Il volo è un gruppo con una storia particolare: sono stati i primi artisti italiani a firmare un contratto diretto con una major statunitense (la Geffen). Hanno inciso brani in diverse lingue (inglese, francese, tedesco e spagnolo) e hanno ottenuto il terzo posto all’Eurovision Song Contest nel 2015 (sempre con “Grande amore”). In più, hanno preso parte al tour “Back to Brooklyn” di Barbra Streisand.

La loro carriera è decollata dapprima all’estero e poi si è concretizzata anche nel nostro paese, in seguito alla vittoria di Sanremo 2015.

Ma chi sono i membri de Il Volo? Scopriamo la vita pubblica e privata di questi tre giovani artisti italiani.

Il Volo carriera | Vita Privata

Tre anime racchiuse in un solo corpo (o, meglio, voce): Ignazio Boschetto, Piero Barone e Gianluca Ginoble sono i tre ragazzi che compongono Il Volo.

Piero Barone è nato a Naro (Agrigento) il 24 giugno 1993. Figlio di mamma casalinga e papà meccanico, Piero ha coltivato la passione per la musica e ha soddisfatto le aspettative dei genitori diplomandosi a venticinque anni in amministrazione, finanza e marketing. Dal suo profilo Instagram, è stata confermata la sua relazione con Valentina Allegri.

Nato a Bologna il 4 ottobre 1994, Ignazio Boschetto si è appassionato alla musica lirica sin da piccolo, cantando “La donna è mobile”.

Gianluca Ginoble, l’ultimo dei tre cantanti e considerato “il bello” del gruppo, è nato l’11 febbraio 1995 a Roseto degli Abruzzi e vive con la famiglia a Montepagano. Con un account Instagram che conta più di 500.000 follower, Ginoble è considerato il più corteggiato del gruppo.

Il Volo carriera | Carriera | Discografia

Il trio deve la sua unione a Roberto Cenci che, in occasione di “Ti lascio una canzone” – il famoso talent show canoro da cui è partita la loro carriera -, ha reso i tre solisti un trio canoro. All’epoca erano soltanto tre adolescenti (Piero aveva sedici anni, Ignazio e Gianluca appena quattordici), perfetti sconosciuti uniti da una passione comune e soprannominati “i tenorini”. Conquistatisi la fama sulle note di “O’ sole mio”, “Torna a Surriento” e “Funiculì Funiculà”, il giovane trio – che all’epoca rispondeva al nome di The Tryo – ha imboccato la strada del successo firmando un contratto da due milioni di dollari con la Geffen Records.

Nel 2010, The Tryo (tradotto poi in italiano come il Trio) ha pubblicato il suo primo album in studio intitolato “Il Volo” e, nello stesso anno, viene invitato al Festival di Sanremo come ospite. Ed è da questo stesso album che i tre giovani hanno preso spunto per il loro nome definitivo: “Il Volo”, scelto sia perché hanno voluto ricordare il tentativo dei piccoli uccelli che devono imparare a dispiegare le ali, sia per la celebre canzone di Modugno (“Nel blu dipinto di blu”, il cui ritornello recita “Volare…”).

Il primo album, pubblicato dapprima in Italia e in seguito anche in Europa e negli Stati Uniti, ha ottenuto un successo incredibile tanto che i tre ragazzi hanno avviato il loro primo tour nordamericano nel 2011 (giostrandosi in diciassette tappe tra Stati Uniti e Canada) e uno in Europa (di 13 tappe).

Il 2012 è l’anno del secondo album intitolato “We are Love”, composto da duetti con Placido Domingo ed Eros Ramazzotti e dal brano “Luna nascosta”; inteso come tema della colonna sonora del film “Hidden Moon”, il brano – scritto da Tony Renis, Massimo Guantini e Humberto Gatica e composto da Luis Bacalov – viene selezionato per la categoria di Migliore canzone alle nomination degli Oscar 2013.

Dopo aver partecipato all’Annual Christmas at Rockefeller Center tree lighting e al Nobel Peace Prize Concert, e dopo aver avviato il quarto tour nordamericano con “We are Love Tour”, nel 2013 viene pubblicata la versione internazionale di “Buon Natale – The Christmas Album” (il terzo album).

Nel 2014 hanno partecipato ai concerti anniversario di Laura Pausini (al Madison Square Garden di New York) e Toto Cutugno (al Crocus City Hall di Mosca).

Nel 2015, dopo infiniti tour internazionali, Il Volo ha deciso di dedicarsi all’elaborazione di un nuovo album che li ha “costretti” a una permanenza in Italia: ciò ha consentito ai ragazzi di essere presenti in alcuni programmi televisivi e radiofonici e di organizzare un tour italiano.

Il Volo carriera | Carriera | La vittoria a Sanremo

Nel 2015 hanno partecipato al Festival di Sanremo con il brano “Grande amore” e l’hanno vinto. Tale vittoria ha anticipato l’uscita del quarto album intitolato “L’amore si muove”.


Nel 2016, Il Volo ha avviato il progetto “Notte magica – Tributo ai tre tenori”, un album dal vivo inteso come omaggio a José Carreras, Plácido Domingo e Luciano Pavarotti presto tramutatosi in una turnée mondiale.

Nel 2019, Il Volo torna a Sanremo con il brano “Musica che resta”.

Il Volo carriera | Instagram | Twitter | Facebook

I profili ufficiali de Il Volo non sono molto attivi (Twitter, Facebook o Instagram che sia non cambia il risultato), a differenza degli account singoli dei tre ragazzi (qui il profilo Instragram di Piero Barone, di Gianluca Ginoble e Ignazio Boschetto) che invece sono costantemente aggiornati. Per unificare le tre anime in un solo corpo, però, esiste il sito web.