Me

Patologie da selfie: ecco quante persone manda in ospedale

Il polso ne risente a lungo termine. E anche la psiche

Immagine di copertina

Si cominciano a studiare in campo scientifico le patologie da selfie.

Ore davanti alla telecamera – Vi fate autoscatti più di dieci volte al giorno? Avete sempre il bastone da selfie in borsa?  Attenzione alle conseguenze che potrebbe avere i selfie sul vostro braccio e, in particolare sul vostro polso.

La dottoressa dei selfie – La dottoressa Levi Harrison, chirurgo ortopedico di San Francisco si è specializzata sulle patologie che riguardano le foto fatte a se stessi da cellulare, e in uno studio ha notato che “Nell’ultimo periodo stiamo assistendo a un aumento dei pazienti che si presentano con un intorpidimento della mano e dolori al polso”.

La patologia – Potrebbe essere ribattezzata “sindrome da polso da selfie”. Come spiega la dottoressa, “Si tratta di un’infiammazione tunnel carpale che sto riscontrando soprattutto in adolescenti e giovani donne. L’iper-flessione del polso verso l’interno può causare una sensazione di formicolio o anche un dolore acuto causato dall’infiammazione del nervo”.

Personaggi famosi malati – Sono tanti i vip che già soffrono di questa malattia e riscontrano questi sintomi. Anche Kim Kardashian, regina indiscussa del selfie, ha rivelato di soffrire di un problema al polso e al gomito. La causa sarebbero le ore trascorse cercando la posizione ideale per scattarsi una foto da pubblicare sui social network.

I consigli da seguire – Se proprio non riuscite a smettere di farvi dei selfie, la dottoressa Harrison suggerisce una serie di attenzioni e precauzioni per ovviare al problema cercando di salvaguardare la salute del polso: “Si potrebbe impugnare il cellulare senza incurvare troppo il polso o usare un bastone da selfie. Raccomando anche esercizi di rotazione del polso con il palmo aperto e il pugno chiuso e agitando la mano avanti e indietro”.

Ricadute psicologiche – Per chi è ossessionato,  potrebbe non essere solo il polso a risentirne. Secondo un articolo del Boston Medical Centers, i selfie lavorano sulla psiche, spingendo le ragazze a sottoporsi a interventi di chirurgia plastica. Sempre nel 2018 l’Indian Institute of Medical Sciences di New Dehli, in India, ha riportato che oltre 250 persone in tutto il mondo sono morte scattandosi dei selfie tra ottobre 2011 e novembre 2017.