Me

Grande Fratello Vip, Ilary Blasi sulla lite con Fabrizio Corona: “Non c’era alcun patto. Non mi presto alle pagliacciate”

La conduttrice si è soffermata anche sul rapporto col marito, Francesco Totti

Immagine di copertina
La showgirl Ilary Blasi

L’amore con Francesco Totti, la conduzione del Grande Fratello Vip – e il litigio con Fabrizio Corona – senza tralasciare il rapporto con i figli. Ilary Blasi parla di sé a tutto tondo in un’intervista pubblicata il 7 dicembre 2018 su Liberi Tutti, inserto del Corriere della sera.

L’esperienza al GFVip

Il 10 dicembre termina la terza edizione del Grande Fratello Vip. La Blasi, che conduce il programma, aveva già guidato negli scorsi anni un’altra trasmissione Mediaset, Le Iene. Alla domanda su dove si sia trovata meglio, la showgirl ha risposto: “Dieci anni di Iene mi hanno formata. Il Grande Fratello, però, l’ho seguito dalla prima edizione. Andavo a scuola e sognavo di partecipare: ma poi mi hanno presa al provino di Passaparola. Alla fine ci sono arrivata, da conduttrice”.

Nel corso di una puntata del reality, Ilary Blasi era stata protagonista di una lite con Fabrizio Corona che aveva attaccato la sua famiglia: “Gli ho voluto ricordare che all’epoca del suo presunto scoop [il tradimento di Totti, ndr] ero incinta di quattro mesi, alla vigilia delle nozze. Poteva saltare il matrimonio e rischiavo di perdere il bambino”.

Ma gli avvocati dell’ex re dei paparazzi, recentemente, avevano sostenuto che il litigio fosse il frutto di un accordo per aumentare gli ascolti del GFVip. “Non c’era alcun patto, così come non c’era nessun veto alla sua partecipazione in trasmissione. Non mi presto alle pagliacciate” ha ribadito la conduttrice.

Tra l’altro, “è stata la puntata meno seguita di questa edizione. Se ci fosse stato un accordo, lui se la sarebbe giocata meglio. Non mi avrebbe detto tutte quelle brutte parole”.

Il matrimonio con Francesco Totti

Da 13 anni l’ex numero 10 della Roma e la Blasi sono sposati. Dalla loro unione sono nati Christian (13 anni), Chanel (11) e Isabel (2).

Quando i due si sono conosciuti, però, non è stato un colpo di fulmine per la showgirl: “Per niente, non mi fidavo. In casa eravamo tre figlie femmine e mio padre è della Lazio: non avevo la soggezione del campione. Lui però è stato bravo a farmi capire che ci teneva”.

Totti, secondo la moglie, inizialmente avrebbe voluto che Ilary fosse rimasta a casa: “All’inizio mi ha detto: ‘Quando ci sposiamo smetti di lavorare e ti dedichi alla famiglia’. L’ho guardato negli occhi e gli ho spiegato che avrei lavorato: forse c’era un pizzico di gelosia. Ma ha capito che era una priorità e mi ha lasciato fare”.

Ilary Blasi e il figlio Christian

Christian farà il calciatore come il padre? “Non ne ho idea, per i miei figli ho scelto una formazione che li renda liberi. Sono protettiva: chiamarsi Totti può essere ingombrante” ha concluso la conduttrice del GFVip.