Me

Alessandro Gassmann racconta il rapporto con la moglie e il figlio e la depressione

Immagine di copertina
Alessandro Gassman sul red carpet alla 71esima edizione del Venice Film Festival. Credit: AFP PHOTO / GABRIEL BOUYS

Alessandro Gassmann malattia e moglie, cosa ha subito l’attore

L’attore Alessandro Gassmann si è raccontato in una lunga intervista a Domenica In. Ospite della conduttrice Mara Venier, Gassmann “figlio” ha confessato dettagli inediti della sua vita privata.

La malattia, il rapporto con il padre, la professione e la carriera di attore, la moglie, i fratelli e il figlio Leo Gassmann che sta spopolando a X-Factor sono i temi che ha toccato l’attore romano  nel corso dell’intervista.

Alessandro Gassman e la carriera di attore 

Figlio del celebre Vittorio Gassmann e dell’attrice Juliette Maynel, Alessandro è nato a Roma nel 1965.

Figlio di artisti viene presto catapultato nel mondo del teatro, a 17 anni debutta sul palco insieme al padre nello spettacolo “Di padre in figlio” e diventa suo allievo alla Bottega Teatrale di Firenze.

Al cinema esordisce nel 1997 con il regista Fernan Ozpetec in Il bagno turco.

Tra i riconoscimenti vanta un Davide di Donatello, un Ciak d’oro e un Nastro d’Argento nel 2008 per Caos Calmo.

Nell’intervista Gassmann racconta che però l’inizio della sua carriera di attore non è stato semplice, proprio per il “peso” del cognome che porta.

Le aspettative riposte in lui sono sempre state alte: “Mio padre mi ha obbligato a fare l’attore. Ed è stato quasi costretto da sua madre a farlo”.

“All’inizio della mia carriera da attore non m’importava dei film che facevo, sinceramente. A forza di sentirmi dire dai critici che non sapevo fare nulla, che non avevo talento e che ero lì solo per via del mio cognome, decisi di impegnarmi sul serio e studiare recitazione come si deve”.

Alessandro Gassman: la malattia e i disturbi

L’attore ha confessato che nella sua vita ha vissuto un particolare momento di debolezza in cui si sentiva fallito. Aveva 19 anni e il padre intervenne portandolo a teatro, ma Alessandro credeva che il palcoscenico avesse poco a che fare con lui.

“Amavo stare molto da solo e nella natura. Mi iscrissi anche ad agraria, poi mi capitò questo mestiere ma all’inizio non ci credevo molto”.

Alessandro Gassmann ha anche rivelato di aver preso dei tranquillanti per l’ansia da palcoscenico e per affrontare gli attacchi d’ansia.

“Continuo a essere spaventato; più che al cinema al teatro, faccio ancora fatica a entrare in scena, ma ho trovato la soluzione nel fare la regia”.

L’attore ha anche lanciato un appello a chi soffre di depressione:”Parlatene, è importante”.

Alessandro Gassman moglie

Gassman ha raccontato anche della moglie Sabrina Knaflitz, con la quale è sposato dal 1998 dopo 5 anni di fidanzamento.

“La cosa incredibile è che continua a sopportarmi”, dice l’attore.

E ricordando il giorno delle nozze svela: “Eravamo con 18 persone in Toscana. C’era anche mio padre, che sarebbe morto 2 anni dopo. Lei era già incinta, fu un matrimonio riparatore”.

E sui fratelli? “Siamo quattro da quattro mogli diverse, non ci vediamo quasi mai”.

Campagna regione lazio

Alessandro Gassman figlio

La nuova edizione di X Factor 2018 ha visto la partecipazione nella categoria Under Uomini, affidata a Mara Maionchi, di Leo Gassmann. Parente? Sì. Leonardo è il figlio di Alessandro e nipote dell’indimenticabile Vittorio.

Atletico, affascinante e talentuoso. Leo ha conquistato i giudici e ottenuto la possibilità di esibirsi ai live del famoso talent. Riuscirà a convincere anche i telespettaori?

Leo, come detto, è il figlio di Alessandro Gassmann e nipote di Vittorio. Ha avuto un’infanzia serena e tranquilla anche se, immaginiamo, abbia sentito almeno un po’ il peso del papà e del nonno.

Da loro ha ereditato il grande carisma e lo charme, ma il sorriso è tutto di sua mamma.

“Io sono cresciuto in una famiglia di persone felici – ha confessato -. Mi hanno mostrato i lati belli della vita, e mi reputo molto fortunato. Però è come se avessi dentro un ego che deve uscire, per sfogarmi e alleggerirmi. Voglio dimostrare a me stesso di potere capire la mia strada, e crearmi un qualcosa di mio”. E, ad ora, ci sta riuscendo alla grande.

Ma come hanno preso a casa l’avventura nel talent? Bene, benissimo. Anche se “non mi aveva detto niente. Si è presentato da me con la faccia di chi doveva dirmi qualcosa – ha raccontato il papà Alessandro al Corriere della Sera -. Gli ho chiesto se aveva messo incinta qualcuna, se aveva menato qualcuno, se aveva una brutta malattia. A quel punto mi ha detto che aveva passato i provini dei giudici”.

La sua missione, lui lo sa, è finire l’università, però sono contento. È un bravo ragazzo, non fa il saccente, è educato e perbene. Sono orgoglioso di lui”, ha concluso Alessandro.

Capitolo social. Leo è molto attivo su Instagram (qui il suo profilo) dove posta diversi contenuti a cadenza regolare.

Fidanzato? Al momento non è dato saperlo.