Me

Donna uccide il fidanzato, lo fa a pezzi e lo serve da mangiare ad alcuni operai

È successo negli Emirati Arabi. La donna, di origine marocchina, l'aveva sostenuto economicamente, ma poi lui l'aveva mollata.

Immagine di copertina

Una donna marocchina, la cui identità non è stata ancora rivelata, è accusata di aver ucciso, fatto a pezzi e cucinato il suo ragazzo negli Emirati Arabi Uniti.

L’uomo l’aveva lasciata per iniziare la propria vita con un’altra donna, nonostante il sostegno economico fornitogli dalla ragazza durante la loro relazione (durata circa 7 anni).

Il movente alla base del macabro gesto sarebbe quindi la vendetta.

Stando alle testimonianze, lei lo avrebbe ucciso e barbaramente smembrato, per poi utilizzare parte del suo corpo per cucinare un piatto tradizionale a base di riso e carne, il machboos, servito poi ad alcuni lavoratori della zona.

Il fatto sarebbe accaduto mesi fa, ma la donna è stata arrestata solo recentemente dopo il rinvenimento di un dente umano all’interno di un frullatore situato nella sua abitazione, presumibilmente quello utilizzato dalla ragazza per cucinare i resti del findanzato.

L’omicidio sarebbe venuto alla luce quando il fratello della vittima, non avendo più notizie dell’uomo, si è insospettito e ha iniziato ad indagare.

Quando si è recato a casa della donna, sembra che lei abbia addirittura negato di sapere dove si trovasse il fidanzato. È stato poi lui stesso a notare il dente nel frullatore e ad avvertire la polizia.

Il test del dna ha confermato che il dente apparteneva alla vittima.

La donna ha infine confessato alle autorità di aver compiuto il crimine e ha ammesso di essersi liberata del corpo con l’aiuto di un amico.