Me
25enne stupra un bambino di 2 settimane: il neonato è gravissimo
Condividi su:
25enne stupra neonato

25enne stupra un bambino di 2 settimane: il neonato è gravissimo

09 Ott. 2018
25enne stupra neonato

A Belfast, nell’Irlanda del Nord, un bambino di appena due settimane è stato ricovero in terapia intensiva dopo essere stato violentato, ed è in pericolo di vita. Un ragazzo di 25 anni è stato accusato di stupro e lesioni gravissime.

Un parente del bambino ha raccontato di aver assistito per caso allo stupro dopo essere entrato nella stanza del piccolo nella notte domenica 7 e lunedì 8 ottobre.

Il testimone ha denunciato subito il fatto alla polizia e un sospetto, il ragazzo 25enne, è stato arrestato poche ore dopo.

Il fatto è avvenuto ad Annalong, un piccolo villaggio sul mare nella contea di Down.

Una fonte ha riferito al quotidiano The Sun: “Non avevo mai visto niente del genere. Quando il bambino è arrivato in ospedale era pieno di sangue e con ferite profondissime. Lo staff medico era sotto shock”.

L’uomo arrestato, di cui la polizia non ha diffuso le generalità, è già apparso davanti al giudice per la convalida dell’arresto. Annalong è a circa 35 miglia a sud di Belfast e ha una popolazione di circa 2mila persone.

Nella piccola comunità è subito esplosa l’indignazione nei confronti del ragazzo. Anche nel carcere dove è stato rinchiuso, il 25enne si trova in una cella d’isolamento per evitare il linciaggio da parte di altri detenuti.

Il caso ha avuto immediatamente un’eco internazionale, e moltissimi utenti, non solo in Irlanda del Nord, hanno commentato con rabbia sui social quanto accaduto, chiedendo giustizia immediata e una pena esemplare per il ragazzo.

Il 25enne dovrà nuovamente comparire davanti a un giudice mercoledì 10 ottobre.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus