Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Me

Stiamo riprogettando interamente l'organizzazione dei contenuti del nostro sito per offrirti un servizio migliore. Scopri di più

Russia, è in vendita il nuovo calendario 2019 di Vladimir Putin

A torso nudo o in giacca cravatta, il presidente russo ha posato ancora una volta per un nuovo calendario

Immagine di copertina

È stato svelato il calendario 2019 del presidente russo Vladimir Putin, una vera e propria icona pop nella Federazione russa.

Nelle foto scattate per i 12 mesi dell’anno nuovo, il presidente è ritratto mentre accarezza un leopardo, o in compagnia di belle donne, o ancora in compagnia di alcuni soldati per sottolineare l’importanza che l’esperienza militare ha sempre avuto per il presidente e per la sua visione della Russia.

Anche nell’edizione del 2019 Vladimir Putin si è fatto ritrarre a torso nudo, a cavallo o ancora mentre si fa il bagno nelle acque gelide della Russia.

A svelare il contenuto del nuovo calendario sono stati i media di Stato, che hanno sottolineato che ci si aspetta che le vendite siano elevate anche in Occidente.

Il calendario infatti è disponibile su Ebay in diverse lingue al costo di 20 euro ed è diventata ormai una tradizione per il presidente russo.

Putin viene ritratto in 12 foto, una per ogni mese, più una di copertina in alcuni dei suoi momenti di vita quotidiana: non mancano infatti gli scatti che lo ritraggono anche in moto, o intento in una battuta di calcio con in braccio un fucile da caccia, o ancora mentre pratica judo, a cui si alternano foto del presidente in abiti formali.

Grazie al calendario, il presidente russo cerca di trasmettere l’immagine di un leader forte, deciso e in ottima salute, ma allo stesso tempo si presenta come un uomo del popolo, con gli stessi interessi dei suoi cittadini e capace di mostrare la sua tenerezza.

Il Cremlino tuttavia non trae profitto dalla vendita dei calendari. Dietro questo business infatti non ci sono istituzioni ufficiali e il governo ha sempre preso le distanze da questo uso dell’immagine del presidente per fini commerciali, anche se non ne è mai stata vietata la realizzazione né la vendita.