Me
Berlusconi: “Mi candido alle Europee per salvare l’Italia”
Condividi su:
berlusconi candidato europee
Credit: Getty Images

Berlusconi: “Mi candido alle Europee per salvare l’Italia”

Il leader di Forza Italia ha attaccato i 5 Stelle e avanzato la sua candidatura per "salvare il paese che amo"

23 Set. 2018
berlusconi candidato europee
Credit: Getty Images

Silvio Berlusconi ha lanciato la sua candidatura alle prossime elezioni europee dal palco della manifestazione organizzata a Fiuggi da Antonio Tajani, presidente del Parlamento europeo e membro di Forza Italia.

“Sarò anche io in campo alle prossime elezioni per salvare il paese che amo”.

“Io candidato alle Europee? Penso di sì, è ciò che mi chiedono tutti. E poi, se dobbiamo salvare l’Italia, bisogna cominciare a fare le cose sul serio”, ha dichiarato Berlusconi ai giornalisti.

Il leader di Forza Italia non ha risparmiato le critiche all’attuale governo, anche se gli attacchi maggiori sono diretti contro i 5 Stelle.

“Se con la manovra alzassimo il deficit e l’Europa dovesse respingerla, lo spread salirebbe e sarebbe un disastro. E purtroppo da quello che sento, la Bce ritiene questo rischio molto elevato”.

“Questo governo e in particolare il Movimento Cinque Stelle sono nemici della libertà”, ha continuato Berlusconi.

“Ma ci sono due squadre: una della Lega, che si è presentata con il programma scritto al 95 per cento da noi. E l’altra, quella del M5s, che si sta rivelando peggiore di quanto immaginavamo, peggiore della sinistra, nemico delle imprese e delle infrastrutture, propenso alle nazionalizzazioni”.

L’ex premier ha ricordato le “nefandezze” messe in campo dagli esponenti dei 5 Stelle ai danni delle imprese e della libertà economica che hanno colpito gli interessi stessi di Berlusconi.

“Hanno annunciato misure sui tetti pubblicitari che farebbero chiudere Mediaset il giorno dopo e limitano la libertà delle imprese che vogliono decidere dove meglio allocare la loro pubblicità”, ha affermato il leader di Forza Italia.

Parlando dell’incontro avuto con Salvini e Meloni, Berlusconi ha assicurato che “il vertice del centrodestra ha confermato che la coalizione è definitiva per tutti e tre i partiti. Salvini ha delle uscite che non sono gradevoli e accettabili da parte nostra. Forse deve tentare di non far scoppiare un diverbio assoluto con i Cinque Stelle, quel diverbio che noi auspichiamo anche presto”.

Con queste parole, Berlusconi ha smentito il leader della Lega che aveva invece detto che l’alleanza di centro destra si applica solo alle elezioni Regionali e locali.

Interrogato sulla vicenda Casalino, il presidente di Forza Italia non ha risparmiato le critiche.

“In una democrazia il signor Casalino dovrebbe stare già fuori con la valigia in mano. Oltre a offendere i funzionari del ministero, Casalino ha minacciato il loro allontanamento se non trovassero i soldi per le promesse che il M5S aveva inventato per trovare i voti e che il nostro bilancio non consente”.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus