Me
Lo spray che rende puliti i tuoi vestiti sporchi
Condividi su:
spray vestiti sporchi
Nel 60% delle camere da letto c'è una sedia su cui giacciono vestiti sgualciti. Credit: Getty Images

Lo spray che rende puliti i tuoi vestiti sporchi

L'ha inventato Unilever e riesce a fare tre cose: elimina gli odori, rimuove le pieghe e ammorbidisce il tessuto

12 Set. 2018
spray vestiti sporchi
Nel 60% delle camere da letto c'è una sedia su cui giacciono vestiti sgualciti. Credit: Getty Images

Unilever ne sa a pacchi di come si fa (e non si fa) il bucato.

Ad esempio, sai hai presente quel mucchio di vestiti spiegazzati che giacciono sulla sedia della tua camera da letto? Quello mucchio composto di vestiti che hai indossato una volta, ma che non sono ancora abbastanza sporchi per finire in lavatrice.

Non ha bisogno di essere lavato ancora, ma è una seccatura da mettere via, quindi è lì, fermo, leggermente increspato che aspetta di conoscere il destino che hai scelto per lui. Ecco, Unilever ci fornisce la soluzione ideale.

Meglio consociuto come “armadio-sedia”, la ricerca di Unilever ha rilevato che ce n’è uno in circa il 60% delle camere da letto dei millennials, secondo Reuters. Per rivolgersi a chi non ha tempo e sa che quei vestiti potrebbero essere indossati ancora una volta, l’azienda ha pensato un prodotto in grado di farti indossare i vestiti del tuo armadio-sedia in tutta sicurezza.

Day2 è un spray che fa tre cose: elimina gli odori, rimuove le pieghe e ammorbidisce il tessuto, una sorta di spray antirughe ma per i vestiti. Attenzione! No, non sostituisce il lavaggio. Se i tuoi vestiti sono sporchi, sono sporchi.

Però a qualcosa serve: dà una bella rinfrescata ai tuoi indumenti per lasciarti posporre il lavaggio ancora un po’.

Finora, il prodotto è stato lanciato nel Regno Unito, dove costa 7,50 sterline, per una bottiglia da 200 millilitri. Un portavoce di Unilever annuncia, per la gioia immensa dei pigri che non vivono nel Regno Unito, che presto sarà disponibile anche su Amazon.

Circa 10 mesi fa, secondo la Reuters, Unilever ha incaricato Nathan Olivieri, co-fondatore e capo marketing di Day2, di creare qualcosa per lasciare che i millennial potessero riutilizzare quei vestiti che non sono completamente puliti ma nemmeno abbastanza sporchi.

I Millennial, ha scoperto la società, si avvicinano alla lavanderia in modo diverso rispetto alle generazioni precedenti. Mostrano meno fedeltà ai marchi leader e desiderano prodotti che faranno risparmiare loro tempo e, allo stesso tempo, che siano anche rispettosi dell’ambiente.

Sul suo sito, Day2 sostiene che ogni bottiglia può far risparmiare un lavaggio e 60 litri di acqua che questo richiede. E Unilever dice che le bottiglie sono alimentate dall’aria, quindi sono a emissioni zero quando vengono spruzzate.

“Sappiamo che l’armadio-sedia è un concetto universale”, ha detto Olivieri a Reuters, “ma mentre ci dirigiamo verso un’era moderna in cui abbiamo sempre meno tempo, sta diventando un problema ancora più rilevante”.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus