Me

Ora Instagram vi permette di richiedere la spunta blu dell’account verificato sul vostro profilo

Tutti gli utenti del famoso social network adesso possono chiedere che sul loro profilo appaia il famoso bollino blu, a qualche condizione

Immagine di copertina
La spunta blu fino a ora era appannaggio dei VIP sui social.

L’ultimo aggiornamento di Instagram ha inserito dei nuovi strumenti interessanti, come quello che permette di vedere quando gli utenti più famosi hanno creato il proprio profilo, se hanno mai cambiato il proprio nome utente o se inseriscono delle pubblicità tra i propri post.

Ma sicuramente la nuova funzionalità più interessante è quella che ora permette a chiunque di chiedere a Instagram che il loro account venga verificato, ottenendo il famoso bollino blu con la spunta bianca che fino a ora aveva caratterizzato i VIP.

Fino a questo momento, le spunte blu sono state un po’ un mistero: non si capiva perché alcuni personaggi celebri potessero vantarle sul proprio profilo e altre no, né quali fossero i requisiti definiti da Instagram per distribuirle.

Ma ora la compagnia, che appartiene a Mark Zuckerberg, ha reso la funzionalità più trasparente.

“Il badge blu dell’account verificato è un modo importante per far sapere che l’account con cui stai interagendo è la presenza autentica di una figura pubblica, celebrità, marchio o entità globale di rilievo. Oggi stiamo abilitando un nuovo modo per gli account che raggiungono un vasto pubblico e soddisfano i nostri criteri per richiedere la verifica attraverso un modulo all’interno dell’app Instagram”, hanno annunciato.

Come ottenere il badge dell’account verificato su Instagram

Per sapere se Instagram ritiene che il vostro account raggiunga un numero sufficiente di persone da guadagnarsi una spunta blu, il processo per richiederla è semplice.

Dal profilo, andate su Impostazioni e trovate l’opzione Richiedi Verifica.

In seguito Instagram vi chiederà di fornire i documenti pertinenti: la piattaforma accetta tutti i documenti di identità rilasciati dallo Stato, come patente di guida, carta d’identità o passaporto. Si possono inviare anche altri documenti ufficiali come bollette, dichiarazioni dei redditi o atti di costituzione di un’azienda. I documenti non saranno visibili al pubblico sul vostro profilo.

Poi, non vi resta che aspettare: riceverete una notifica che vi informa se siete stati approvati o rifiutati.

Instagram valuta gli account in base a “autenticità, unicità, completezza e rilevanza” per assicurarsi in primo luogo che l’account rappresenti una persona reale, un’azienda registrata o entità”.

È necessario avere una foto del profilo, una biografia e almeno un post.
Ma, soprattutto, il social media chiede che il vostro account sia rilevante: a ricevere la spunta blu per il momento saranno infatti ancora solo personaggi noti e altamente ricercati.

In caso veniste rifiutati, si può ripetere il processo a distanza di 30 giorni.

Al momento l’opzione è disponibile solo in iOS, mentre gli utenti di Android dovranno aspettare ancora un po’.

Certo, questo non rende necessariamente più semplice ottenere la spunta, ma almeno concede più trasparenza sui meccanismi che stanno dietro al social network agli utenti interessati.

Leggi anche: Tutti i segreti per rendere incredibili le tue Stories su Instagram