Me
Scontro tra Salvini e Fico sui migranti della Diciotti, il leader leghista: “Tu fai il presidente della Camera, io faccio il ministro”
Condividi su:
salvini fico
A destra il presidente della Camera Roberto Fico, a sinistra il ministro dell'Interno Matteo Salvini

Scontro tra Salvini e Fico sui migranti della Diciotti, il leader leghista: “Tu fai il presidente della Camera, io faccio il ministro”

La risposta di Fico: "Sono stato eletto per far sì che lo Stato non rinneghi mai principi fondamentali e dignità umana"

23 Ago. 2018
salvini fico
A destra il presidente della Camera Roberto Fico, a sinistra il ministro dell'Interno Matteo Salvini

È polemica nella maggioranza dopo il presidente della Camera Roberto Fico ha preso posizione contro la decisione del Viminale di negare lo sbarco a 148 migranti a bordo della nave Diciotti, attraccata al porto di Catania.  salvini fico |  salvini fico migranti

“Tu fai il presidente della Camera, io faccio il ministro dell’Interno”, ha detto in una diretta Facebook il ministro dell’Interno Matteo Salvini aprendo la polemica con Roberto Fico (qui le sue dichiarazioni).

Il presidente della Camera, figura di primo piano del Movimento Cinque Stelle, aveva preso posizione al fianco dei migranti in un post in cui scriveva:

“La giusta contrattazione con i Paesi dell’Unione europea può continuare senza alcun problema, adesso però le 177 persone – tra cui alcuni minori non accompagnati – devono poter sbarcare. Non possono essere più trattenute a bordo, poi si procederà alla loro ricollocazione nella Ue”.

Non è la prima volta che il presidente della Camera prende le distanze dalla linea dura del governo, anche sul fronte delle ong.

“Fico tu sei pagato per fare il presidente della Camera, come lo era la Boldrini”, lo ha attaccato Matteo Salvini. “A volte mi viene il dubbio che non sia una carica fortunata: Bertinotti, Fini, Boldrini, Fico.. occhio che non porta fortunissima. Ma sono io il ministro dell’Interno di un governo che ha un programma ben preciso”.

La replica di Fico è arrivata dopo la decisione del governo di consentire lo sbarco di 29 minori non accompagnati dalla Diciotti.

“Buona notizia che il governo abbia deciso di far scendere i minori dalla Diciotti”, ha commentato il presidente della Camera. “Per me fare il presidente della Camera significa far sì che lo Stato non rinneghi mai principi fondamentali e dignità umana. Sono stato eletto per questo, rinunciando allo stipendio da presidente”.

Ma Salvini torna a riaccendere la polemica nell’intervista di oggi, 23 agosto, a Rtl 102.5. salvini fico

“Con Di Maio lavoro bene, è una persona seria, qualcun altro invece ha tanto tempo per parlare”, ha detto il ministro dell’Interno. “Mi pare che Fico, ad esempio, faccia e dica l’esatto contrario di quanto fanno e dicono altri esponenti della Lega e dei Cinque stelle”.

“Non vado a letto pensando a Fico e non mi alzo pensando a Fico, onestamente”, prosegue Salvini, “È stata un’estate così complicata, così tragica, da Genova alla Calabria, che non ho tempo di rispondere a tutti quelli che da quando sono ministro mi attaccano, mi insultano, mi diffamano, i Saviano, le Argento, i Gad Lerner, rapper di serie B: penso che gli italiani mi abbiano scelto per portare più sicurezza, più ordine, più rispetto per le regole”.

Nel corso dell’intervista, Salvini ha parlato anche del suo obiettivo di seguire il modello australiano per i migranti irregolari.

Nei centri di detenzione “offshore” australiani, che si trovano sull’isola di Nauru e a Manus, un’isola della Papua Nuova Guinea, sono stati rilevati pesanti abusi commessi nei confronti dei migranti.

Per questo, le Nazioni Unite, Amnesty international e diverse altre ong per i diritti umani hanno accusato l’Australia di violare i diritti umani. salvini fico