Me

L’attrice Alyssa Milano si è vestita come un’ancella della serie tv Handmaid’s Tale per proteggere il diritto all’aborto

L'ex protagonista di Streghe combatte da tempo diverse battaglie femministe

Immagine di copertina
Alyssa Milano protesta vestita da ancella. Credits: @alyssa_milano, Twitter

Che Alyssa Milano, l’attrice diventata celebre nel ruolo di Phoebe, una delle sorelle della famosa serie tv Streghe, combatta fermamente molte battaglie per i diritti delle donne non è una novità.

Proprio l’attrice l’inverno scorso aveva lanciato sui social la campagna #MeToo, invitando le donne a rompere il muro di silenzio sugli abusi subiti.

Ora, la 45enne è scesa in piazza per proteggere il diritto all’aborto negli Stati Uniti, messo in pericolo dalla nomina di Brett Kavanaugh alla Corte Suprema del Paese il 9 luglio scorso.

Il giudice 53enne è fortemente conservatore e cattolico, e ha spesso espresso opinioni contrarie in materia di aborto.

Già in luglio, davanti alla sede della Corte Suprema sono state organizzate manifestazioni di protesta contro le posizioni rigidamente conservatrici del giudice in tema di aborto e assicurazione sanitaria.

Leggi anche: Come funziona il diritto all’aborto nei vari Paesi del mondo

Si teme, infatti, che Kavanaugh e gli altri giudici conservatori, che detengono ora la maggioranza della Corte Suprema, potrebbero provare a rovesciare la decisione “Roe v. Wade” che ha assicurato a livello federale alle donne statunitensi di poter abortire.

Fin dall’arrivo di Trump alla Casa Bianca, il diritto all’aborto nel Paese è sotto attacco.

Anche il weekend scorso si sono tenute proteste in tutto il Paese. Alyssa Milano ha partecipato a quella di Phoenix e ha deciso di lanciare un forte messaggio vestendosi come una delle ancelle di The Handmaid’s Tale, serie tv di grande successo in cui le donne sono brutalmente soggiogate e non possono lavorare, leggere o maneggiare denaro.

Anche in Italia, in occasione dei 40 anni della legge 194 che ha legalizzato l’aborto diverse attiviste femministe sono scese in piazza indossando lo stesso costume.

Il messaggio è chiaro: i manifestanti a favore del diritto all’aborto affermano che i conservatori, tra cui il nuovo giudice, vogliano trasformare la società americana in una sorta di Gilead, ovvero il regime autoritario del romanzo distopico di Margaret Atwood da cui è tratto The Handmaid’s Tale.

Alyssa Milano e tanti altri attivisti stanno compiendo un tour in tutti gli Stati Uniti per sensibilizzare al tema e spiegare l’importanza della decisione “Roe v. Wade”.