Me
Vincono 65 milioni di euro alla lotteria, ma il commesso strappa il biglietto vincente
Condividi su:
biglietto lotteria strappato

Vincono 65 milioni di euro alla lotteria, ma il commesso strappa il biglietto vincente

03 Ago. 2018
biglietto lotteria strappato

Una coppia di pensionati scozzesi ha vinto quasi 65 milioni di euro alla lotteria EuroMillions, ma per un momento ha temuto di non poter mai incassare la vincita milionaria.

Lo straordinario premio che la dea bendata aveva riservato loro per qualche minuto è sembrato andare in fumo: l’addetto alla ricevitoria, convinto che il loro non fosse il biglietto vincente, lo aveva ridotto in pezzi e gettato nel cestino della spazzatura.

Una scena tragi-comica avvenuta nella zona di Aberdeen, in Scozia, nella ricevitoria dove il 67enne Fred Higgins si era recato con il biglietto in mano per farselo controllare ignaro – ovviamente – che fosse quello vincente.

Una volta appresa la notizia il pensionato si è visto strappare il proprio biglietto sotto il naso. Una scena da infarto.

Dopo il tragico errore, il commesso si è quindi affrettato a ricomporre il biglietto anche perché il sistema automatico consigliava di conservare il prezioso tagliando e contattare la Camelot, la società che gestisce la Lotteria Nazionale britannica.

Una volta tornato a casa tra il felice e il preoccupato il signor Higgins ha parlato con la moglie e contattato la Camelot per cercare di risolvere la situazione.

Qualche ora dopo è arrivato il lieto fine: in seguito a una serie di indagini per assicurarsi che il biglietto fosse davvero quello giusto, la Camelot ha annunciato il pagamento del premio ai signori Higgins che ha quindi potuto tirare un sospiro di sollievo e dare il via alla festa.

E il commesso della ricevitoria? “Non strapperò più i biglietti, lo giuro”, ha raccontato ancora scosso al quotidiano The Independent. Come dargli torto. Sempre se gli ricapiterà tra le mani un altro biglietto vincente

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus