Me

La figlia di Harry e Meghan potrebbe essere la prima bambina ad ereditare il titolo nobiliare dei genitori

Secondo un'antica legge solo i figli maschi possono ereditare il titolo nobiliare, ma la Corte europea dei diritti dell'uomo è chiamata a cambiare questa usanza

Immagine di copertina

Un’antica legge britannica stabilisce che solo i figli maschi possono ereditare il titolo nobiliare dei genitori è stata di recente messa in discussione nella Corte europea dei diritti dell’uomo.

Se davvero fosse così, ci sarebbe importi implicazioni per i futuri figli del duca e della duchessa del Sussex, nel caso in cui la coppia avesse una figlia.

La legge al momento stabilisce che solo il figlio maschio può ereditare il ducato, il che significa che se il principe Harry e Meghan avessero una figlia, non le sarebbe conferito il titolo.

Tuttavia, sulla base di un caso presentato alla Corte questa legge potrebbe essere modificata.

“Con il sistema attuale, qualsiasi figlio del duca e della duchessa non avrà automaticamente un titolo nobiliare”, ha spiegato al giornale britannico The Independent il commentatore reale Richard Fitzwilliams.

“Le regole sulla successione del titolo, a differenza di quelle della corona, favoriscono i maschi, per cui se i duchi avessero solo figlie, il titolo di Sussex potrebbe estinguersi”.

La Corte europea è chiamata ad esaminare il caso di cinque donne, tutte figlie di nobili che tuttavia non hanno il diritto di sedere nella Camera dei Lord.

Il caso, che è stato presentato la scorsa settimana a Strasburgo, è fortemente sostenuto dai gruppi lobbisitci delle “Figlie dei diritti”.

“Sono trascorsi 100 anni da quando le donne hanno ottenuto il diritto di voto ed è scandaloso che non abbiano ancora quello di sedere nella Camera dei Lodr”, ha dichiarato Charlotte Carew Pole, a capo del gruppo.

“Questa è l’ultima discriminazione sessuale presente nel nostro stato e deve essere eliminata”.

Nel 2013, la legge sulla successione  alla corona stabiliva che il sesso di un membro della famiglia reale non avrebbe più influito sulla posizione nella linea di successione.

Questo cambiamento ha fatto sì che la principessa Charlotte fosse la prima donna a conservare la sua pretesa al trono nonostante la nascita del terzogenito maschio.

Anche se questa legge è stata promulgata appositamente per i figli del duca e della duchessa di Cambridge, lo stesso non è stato fatto per il principe Harry e i suoi futuri figli.

Alcuni sostengono che la Camera dei Lord e il sistema di successione attuale non dovrebbero esistere affatto, poiché minano la democrazia.