Me
La foto della cacciatrice con la giraffa uccisa che sta indignando il Sudafrica (e non solo)
Condividi su:
donna giraffa uccisa foto
Tess Thompson Talley si è giustificata dicendo che la giraffa era molto vecchia

La foto della cacciatrice con la giraffa uccisa che sta indignando il Sudafrica (e non solo)

Un quotidiano locale ha rilanciato le immagini attaccando duramente la donna e scatenando un'ondata di indignazione internazionale, a cui si sono accodati anche diversi personaggi pubblici

04 Lug. 2018
donna giraffa uccisa foto
Tess Thompson Talley si è giustificata dicendo che la giraffa era molto vecchia

Una cacciatrice statunitense ha pubblicato su Facebook due foto che la ritraggono in Sudafrica accanto a un raro esemplare di giraffa appena ucciso ed è stata subissata di critiche.

Il post risale a un anno fa, ma è stato recentemente rilanciato con tono critico da un quotidiano sudafricano sul proprio profilo Twitter.

“Selvaggia bianca americana, rimasta alla fase Neanderthal, è venuta in Africa e ha ucciso un esemplare davvero molto raro di giraffa nera grazie alla stupida cortesia del Sudafrica. Si chiama Tess Thompson Talley. Per favore condividete”, si legge nel tweet dell’Africaland Post.

La cacciatrice, 37 anni, del Kentucky, si è giustificata dicendo che la giraffa era molto vecchia, avendo più di 18 anni, e che le foto sono di un anno fa.

Il tweet del giornale sudafricano ha ricevuto 40mila condivisioni. Alcuni personaggi pubblici hanno manifestato il loro sdegno.

Il musicista Moby ha detto che Talley è “senz’anima”, il giornalista televisivo britannico John Simpson l’ha definita una “donna idiota”, l’attrice di Hollywood ed ex star della serie Will & Grace, Debra Messing, ha scritto: “Tess Thompson Talley di Nippa, Kentucky, è un assassina disgustosa, vile, amorale, senza cuore, egoista”.

Nel post in cui aveva pubblicato le immagini la donna aveva spiegato come era avvenuta l’uccisione dell’animale e perché aveva voluto immortalare quel momento.

“Le mie preghiere perché si realizzasse il sogno di una vita intera sono state esaudite oggi. Ho avvistato questo raro maschio di giraffa nera, l’ho inseguito per un bel po’. Sapevo che era quello giusto. Aveva più di 18 anni, pesava 18 quintali e avevo la fortuna di poterne ricavare 9 quintali di carne”, aveva scritto la cacciatrice nel post, passato inosservato fino alla denuncia del giornale e ora cancellato.

In una intervista all’emittente americana Cbs, Talley ha difeso il suo gesto, dicendo che ha aiutato la conservazione della specie, uccidendo il vecchi esemplare maschio di giraffa e impedendogli cosi’ di attaccare suoi giovani simili.

La 37enne, che ha pubblicato anche altre foto di ‘trofei-animali’, ha inviato una mail a Fox News, spiegando che la giraffa uccisa apparteneva alla sottospecie sudafricana della giraffa, il cui numero sta in realtà aumentando grazie ai cacciatori e ha rimarcato la giraffa non è rara, ma il colore scuro è una conseguenza dell’invecchiamento.

La vicenda ha ricordato quella di Walter Palmer, il dentista americano che nel 2015 ha ucciso un leone al di fuori del Parco Nazionale Hwange, nello Zimbabwe, scatenando un’ondata di indignazione internazionale.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus