Me

Chi è Lorenzo Fontana, ministro della Famiglia e Disabilità del governo M5S-Lega

Per guidare il Ministero della Famiglia e Disabilità del governo Movimento 5 Stelle-Lega è stato indicato l'onorevole leghista Lorenzo Fontana

Immagine di copertina
Lorenzo Fontana, ministro della famiglia e Disabilità

Nella serata di giovedì 31 maggio il premier in pectore Giuseppe Conte ha presentato al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, la lista dei ministri del governo che andrà a guidare, sostenuto da Movimento Cinque Stelle e Lega.

Per il Ministero della Famiglia e Disabilità è stato indicato l’onorevole leghista Lorenzo FontanaQui abbiamo spiegato cosa pensa il ministro Lorenzo Fontana (“Le famiglie gay non esistono“).

La nascita dell’esecutivo è stata resa possibile dall’accordo raggiunto tra i leader dei due partiti, Luigi Di Maio e Matteo Salvini, e il capo dello Stato sulla rinuncia a nominare ministro dell’Economia l’economista Paolo Savona, contestato per via delle sue posizioni su Unione europea ed euro.

Savona farà comunque parte del nuovo governo, ma con un ruolo diverso: quello di ministro degli Affari europei.

Al suo posto è stato nominato ministro dell’Economia il professor Giovanni Tria, ordinario di economia politica all’Università Tor Vergata di Roma e presidente della Scuola Nazionale dell’Amministrazione. Qui abbiamo raccolto la lista completa dei ministri del nuovo governo Lega-5 Stelle.

Chi è Lorenzo Fontana

Lorenzo Fontana è nato a Verona il 10 aprile 1980, è sposato ed è padre di una bambina.

Il 28 marzo 2018 è stato eletto vicepresidente della camera, prima di ricevere l’incarico di ministro per la Famiglia e Disabilità del governo M5S-Lega.

È laureato in Scienze politiche presso l’Università degli Studi di Padova e in storia della civiltà cristiana all’Università Europea di Roma.

Leghista di lunga militanza, Fontana è stato vicesegretario del Movimento Giovani Padani, la sezione giovanile della Lega Nord, dal 2002 e consigliere comunale a Verona.

Nel 2009 è stato eletto nel Parlamento europeo, dove ha ricoperto la carica di capo delegato della Lega e vice presidente della cultura, l’istruzione e lo sport.

Nel 2014 viene nuovamente rieletto al Parlamento europeo.

In questo secondo mandato è stato membro della Commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni e delegato per le relazioni con l’Iraq.

Il 26 febbraio 2016 è stato nominato vicesegretario federale della Lega Nord assieme a Giancarlo Giorgetti.

Viene eletto alla Camera dei Deputati alle elezioni del 4 marzo 2018.

Tra i pilastri del suo credo politico vi è la tutela e la difesa della famiglia e sulla “vita”.

Per quanto concerne il tema della disabilità, Fontana ritiene urgente abbattere tutte le barriere architettoniche, progetto che ha già avviato in passato da europarlamentare.

Tra le altre cose, Fontana è autore del libro La culla vuota della civiltà. All’origine della crisi, con la prefazione di Matteo Salvini, pubblicato nel 2018.

Fontana, il ministro della Famiglia sulle unioni gay: “Vogliono dominarci e cancellare il nostro popolo”

Campagna regione lazio