Me

Eurovision song contest 2018: cantanti | Canzoni in gara | Come e dove vederlo

La 63esima edizione del contest musicale più importante d'Europa si svolge a Lisbona dall'8 al 12 maggio 2018. Tutto quello che c'è da sapere

Immagine di copertina
La prima semifinale dell'Eurovision Song Contest 2018 dell'8 maggio.

Eurovision song contest 2018 | 8 – 12 maggio 2018 | Cos’è l’Eurovision song contest | I cantanti in gara | Le canzoni in gara | Le date | Come e dove vedere l’Eurovision | Come si vota

Dall’8 al 12 aggio 2018 si svolge a Lisbona l’Eurovision song contest, uno degli eventi musicali più attesi in Europa.

Qui tutto quello che c’è da sapere sulla finale dell’Eurovision song contest 2018 di sabato 12 maggio: i favoriti, le canzoni rimaste in gara, come votare e dove vederla.

Si tratta della 63esima edizione del contest, che si svolge nella capitale portoghese, al Lisbon Arena, dal momento che il vincitore della scorsa edizione era stato il portoghese Salvador Sobral con la canzone Amar pelos dois. Il paese che vince il concorso ha infatti diritto a ospitare l’edizione successiva.

I paesi in gara sono 43 e l’evento è condotto da Filomena Cautela, Sílvia Alberto, Daniela Ruah e Catarina Furtado.

Per l’Italia partecipa il cantante o il gruppo che è arrivato primo al festival di Sanremo. Per l’edizione 2018 saranno Ermal Meta e Fabrizio Moro a rappresentare l’Italia, con la canzone Non mi avete fatto niente.

L’Italia accederà direttamente alla finale, non passando per la semifinale dal momento che è uno degli stati finalisti di diritto, secondo il regolamento, insieme a Germania, Regno Unito, Francia, Spagna, le cosiddette Big Five. Si tratta dei paesi che supportano economicamente l’Unione europea di radiodiffusione.

A questi cinque paesi si aggiunge il Portogallo, che quest’anno organizza l’evento.

I primi finalisti

Ieri sera, 8 maggio 2018, è iniziato l’Eurovision Song Contest 2018 e si è tenuta la prima semifinale.

La seconda semifinale del concorso musicale si terrà giovedì 10 maggio e il 12 maggio ci sarà invece la finale vera e propria, in cui verrà proclamato il vincitore dell’Eurovision Song Contest 2018.

Alla rassegna dedicata alla musica partecipano 37 nazioni, di cui 6 sono finaliste di diritto (Italia, Portogallo, Regno Unito, Spagna, Francia, Germania) e le restanti 20 si contendono la finale.

Nella prima serata le nazioni in gara sono state 19.

Alla finale sono passate: Cipro, Albania, Austria, Bulgaria, Israele, Estonia, Finlandia, Irlanda, Repubblica Ceca e Lituania.

Eliminate invece Armenia, Azerbaigian, Belgio,Bielorussia, Croazia, Grecia, Islanda, Macedonia e Svizzera.

Le nazioni che si contenderanno l’accesso in finale, durante la seconda semifinale del 10 maggio, saranno:

1. Norvegia;

2. Romania;

3. Serbia;

4. San Marino;

5. Danimarca;

6. Russia;

7. Moldavia;

8. Olanda;

9. Australia;

10. Georgia;

11. Polonia;

12. Malta;

13. Ungheria;

14. Lettonia;

15. Svezia;

16. Montenegro;

17. Slovenia;

18. Ucraina.

Cos’è l’Eurovision song contest

L’Eurovision Song Contest, in passato conosciuto come Eurofestival, è una manifestazione musicale nata nel 1956 e organizzata dall’Unione europea di radiodiffusione e ispirata al Festival di Sanremo.

Dal 1956 l’Eurovision viene trasmesso ogni anno, ed è uno dei programmi televisivi più longevi del mondo, nonché l’evento non sportivo più seguito in assoluto. Negli ultimi anni l’evento è stato seguito da 600 milioni di persone, anche fuori dall’Europa.

La manifestazione è entrata nel Guinness World Record per essere lo spettacolo musicale televisivo annuale in onda da più anni consecutivi a livello internazionale.

La prima edizione si tenne il 24 maggio 1956 a Lugano, in Svizzera. Vi parteciparono soltanto sette paesi europei: i Paesi Bassi, la Svizzera, il Belgio, la Germania Ovest, la Francia, il Lussemburgo e l’Italia.

Possono gareggiare non solo i paesi europei, ma anche tutti quelli che hanno un accordo o sono membri dell’Unione europea di radiodiffusione.

Nel 2018 i paesi extraeuropei in gara sono Australia e Israele, ma potenzialmente potrebbero gareggiare anche Algeria, Egitto, Giordania, Libano, Marocco ( che ha partecipato nel 1980) e la Tunisia.

I paesi che partecipano all’Eurovision Song Contest possono gareggiare con cantanti di varie nazionalità, non necessariamente con la propria. Ciascun paese decide autonomamente da quale cantante sarà rappresentato.

Alcuni paesi ad esempio scelgono il proprio rappresentante tramite una selezione interna, mentre altri organizzano un festival apposito, come ad esempio lo storico Melodifestivalen svedese o il Melodi Grand Prix norvegese.

In altri paesi, come l’Italia, il paese viene rappresentato dal vincitore del principale festival canoro nazionale, come nel caso del Festival di Sanremo.

L’Italia ha vinto l’edizione 1964 con Gigliola Cinquetti e quella del 1990 con Toto Cotugno. Il paese con più vittorie è l’Irlanda, che si è aggiudicata 7 edizioni dell’Eurovision, seguita da dalla Svezia con 6.

I cantanti in gara dell’Eurovision song contest 2018

Nell’edizione 2018, ospitata dal Portogallo, sono 43 i paesi in gara. Ecco l’elenco di tutti i partecipanti all’Eurovision song contest 2018:

Albania: Eugent Bushpepa

Armenia: Sevak Khanagyan

Australia: Jessica Mauboy

Austria: Cesár Sampson

Azerbaigian: Aisel

Belgio: Sennek

Bielorussia: Alekseev

Bulgaria: Equinox

Cipro: Eleni Foureira

Croazia: Franka Batelic

Danimarca: Rasmussen

Estonia: Elina Netšajeva

Finlandia: Saara Aalto

Francia: Madame Monsieur

Georgia: Iriao

Germania: Michael Schulte

Grecia: Gianna Terzi

Irlanda: Ryan O’Shaughnessy

Islanda: Ari Ólafsson

Israele: Netta Barzilai

Italia: Ermal Meta & Fabrizio Moro

Lettonia: Laura Rizzotto

Lituania: Ieva Zasimauskaite

Macedonia: Eye Cue

Malta: Christabelle

Moldavia: DoReDos

Montenegro: Vanja Radovanovic

Norvegia: Alexander Rybak

Paesi Bassi: Waylon

Polonia: Gromee feat. Lukas Meijer

Portogallo(organizzatore): Cláudia Pascoal feat. Isaura

Regno Unito: SuRie

Repubblica Ceca: Mikolas Josef

Romania: The Humans

Russia: Julija Samojlova

San Marino: Jessika feat. Jenifer Brening

Serbia: Sanja Ilić & Balkanika

Slovenia: Lea Sirk

Spagna: Alfred & Amaia

Svezia: Benjamin Ingrosso

Svizzera: ZiBBZ

Ucraina: Mélovin

Ungheria: Aws

A questo link è possibile ascoltare le canzoni di ciascun cantante in gara.

Insieme a Ermal Meta e Fabrizio Moro, saliranno sul palco dell’Eurovision anche due coristi, Roberto Maccaroni e Andrea Vigentini, che partecipò ad Amici nella decima edizione 2010-2011.

Le canzoni in gara

In questo video sono riassunte le 43 canzoni in gara:

Le date

Prima semifinale: martedì 8 maggio ore 21. Saranno 19 gli stati a gareggiare in questa fase

Seconda semifinale: giovedì 10 maggio ore 21. Saranno 18 gli stati a gareggiare in questa fase

Gran finale: sabato 12 maggio ore 21. Si esibiranno i 10 stati qualificati durante la prima semifinale, i 10 stati qualificati durante la seconda semifinale e i 6 finalisti di diritto, per un totale di 26 stati.

Come e dove vedere l’Eurovision

Le tre serate dell’Eurovision song contest vengono trasmesse in diretta dalla Rai.

Le due semifinali di martedì 8 e giovedì 10 andranno in onda su Rai 4, al canale 21 del Digitale terrestre, con il commento di Carolina di Domenico e Saverio Raimondo, mentre la finale di sabato 12 maggio sarà trasmessa su Rai 1 a partire dalle 20.40 con il commento di Federico Russo e Serena Rossi.

Gli eventi potranno essere seguiti in diretta streaming su Raiplay e sul canale Youtube ufficiale dell’Eurovision song contest.

Come si vota

Il vincitore dell’Eurovision song contest viene scelto attraverso un sistema di votazioni misto: per il 50 per cento vale il voto delle giurie nazionali e per il restante 50 per cento vale il televoto. Tramite televoto non si può votare per il proprio concorrente nazionale.

Gli italiani possono votare in finale e nella seconda semifinale, dal momento che nella prima vi è la sovrapposizione con la finale di The Voice 2018. Non sarà possibile votare in ogni momento delle serate, ma solo alla fine di tutte le esibizioni.

I telespettatori italiani possono votare tramite l’app di Eurovision o con un SMS al 4754750 con il codice della canzone o, ancora, chiamando da rete fissa il numero 894222. Si possono esprimere al massimo 5 voti.

Per quanto riguarda invece il voto delle giurie nazionali, ciascun paese nomina una giuria, composta da professionisti del settore musicale. Qui il regolamento dettagliato.

Ciascun paese non può votare per il proprio rappresentante, né con il televoto, né tramite la giuria nazionale. Quindi dall’Italia non è possibile votare Ermal Meta e Fabrizio Moro in alcun modo.

Campagna regione lazio