Me
Giornaliste tifose. Ecco le squadre del cuore di D’Amico, Leotta e colleghe
Condividi su:
Giornaliste tifose
La nota giornalista di Sky Sport Ilaria D'Amico

Giornaliste tifose. Ecco le squadre del cuore di D’Amico, Leotta e colleghe

Le simpatie calcistiche delle giornaliste tv del calcio italiano

11 Mag. 2018
Giornaliste tifose
La nota giornalista di Sky Sport Ilaria D'Amico

Giornaliste tifose

Per quale squadra tifano le giornaliste sportive italiane? Una domanda che spesso molti tifosi italiani si sono fatti. Simpatie calcistiche che ovviamente non vanno a minare la professionalità delle brave e belle giornaliste nostrane. Ma perché non svelare la propria squadra del cuore?

ILARIA D’AMICO: LAZIO

La regina del calcio italiano, Ilaria D’Amico, tifa Lazio. A rivelarlo è stata la stessa giornalista di Sky in un’intervista a Gossipday.it nel 2014: “Già, ma la cosa non mi ha mai dato problemi: negli anni sono stata accusata di parteggiare per qualunque squadra a eccezione della Biellese. Sapeste quante volte presidenti e allenatori mi hanno detto: “Lei sarebbe bravissima, se non fosse così smaccatamente faziosa”. Solo che la squadra che indicavano non era mai la stessa. Il mio maestro Gianfranco De Laurentiis me lo dice spesso: se fai arrabbiare tutti sei sulla buona strada…”.

E chissà se da qualche anno, vista la relazione sentimentale con Gigi Buffon, la D’Amico non stia facendo un po’ di tifo anche per la Juventus…

MARIKA GIANNINI: ROMA

La nota giornalista e conduttrice, volto storico di Mediaset, Sportitalia, Tgcom e Roma TV tifa Roma. Una passione nata da bambina e coltivata anche ora vista anche la collaborazione con il canale ufficiale della squadra giallorossa.

BENEDETTA RADAELLI: MILAN

Benedetta Radaelli, ex Milan Tv, ora a PremiumSport, è tifosa rossonera: “Sono sempre stata una grande tifosa del Milan, da generazioni, ho sempre frequentato lo stadio, ma ho iniziato a lavorare seguendo altre squadre”.

MONICA SOMMA: JUVENTUS

Tifosa bianconera – assicura in una intervista – praticamente “da sempre”. Quella bianconera, dice Monica Somma: “E’ la mia passione”. Sui social, impazzano le sue foto con la maglia di Marchisio.

FRANCESCA BRIENZA

Francesca Brienza, detta Brienzina, ex volto di Roma Tv, ora spesso ospite a Quelli che il Calcio e Tiki Taka è orgogliosamente tifosa della Roma. Ed è proprio durante l’esperienza lavorativa a Roma Tv che ha conosciuto il suo attuale compagno: l’allenatore del Marsiglia Rudi Garcia.

SARAH CASTELLANA: PALERMO

Sarah Castellana, in occasione della presentazione dello staff di Quelli che il calcio 2015-16, ha svelato: “Da brava palermitana tifo ovviamente per il Palermo, ma come giornalista sarò assolutamente imparziale. Poi magari un sorriso in più mi scapperà in caso di gol del Palermo. Ma sarò professionale al massimo, lo prometto”.

MIKAELA CALCAGNO: SAMPDORIA

Conduttrice di punta di Premium Sport, Mikaela Calcagno non nasconde la sua fede: “Sono ligure e tifosa della Sampdoria fin da quando ero bambina, mio padre è stato per 7 anni Presidente dell’Imperia e fin da piccola mi ha portata allo stadio”

ELEONORA BOI: CAGLIARI

Eleonora Boi è sicuramente fra le giornaliste più amate dai tifosi italiani. Per quale squadra tifa? La risposta l’ha data lei in un tweet: “Sono tifosa del Cagliari!”

DILETTA LEOTTA: CATANIA

La bellissima Diletta Leotta, volto di Sky Sport (dove è la regina della Serie B), non ha mai nascosto le sue simpatie calcistiche: “Io sono catanese e ovviamente simpatizzo per il mio Catania”.

JOLANDA DE RIENZO: NAPOLI

Jolanda De Rienzo, bellissima giornalista di Sportitalia, ha svelato la sua grande passione per il Napoli: “La mia famiglia. A Napoli il calcio è come una religione! Sono tutti tifosi dei colori azzurri, anche il mio cagnolino, che non a caso si chiama Diego. Inoltre ho sempre abitato vicino ad uno stadio… Un motivo ci sarà”.

PAOLA FERRARI: MILAN

Paola Ferrari, volto noto per anni della Rai ha recentemente confessato la sua fede calcistica per il Milan: “A sei anni andavo allo stadio a tifare il mio Milan con papà; mia mamma ci metteva i giornali sotto il maglione per non prendere freddo. Quando c’era il derby andavamo 4 o 5 ore prima per trovare posto, anche sotto la pioggia. Ricordo le prime partite, il mio posto in curva, le Coppe del mondo, i festeggiamenti con la macchina davanti al sagrato del Duomo. Era un rito, poi ci sono tornata per lavoro a 21 anni, con Telelombardia”.

Il giornalismo richiede risorse e scegliere di mantenere gratuito l’accesso a un giornale indipendente come TPI significa dover contare anche sulla pubblicità: questa è la ragione per cui vedi tanti annunci. Se vuoi contribuire a migliorare il nostro giornale e leggere gli articoli senza pubblicità anche da mobile iscriviti a TPI Plus, basta davvero poco ➝ www.tpi.it/plus