Me

Utah, detenuto si lancia dal secondo piano del tribunale durante il processo | VIDEO

Un detenuto si è lanciato dal secondo piano del tribunale durante il processo. Non ha riportato ferite mortali. Diffuso il video del suo gesto

Immagine di copertina

Utah, un detenuto si lancia dal secondo piano del tribunale durante il processo | VIDEO

Nello Utah un detenuto si è lanciato dal secondo piano del tribunale durante il suo processo.

Il detenuto, Christopher Rudd, 35 anni, era nel tribunale dello “Spanish Fork” nello Utah per un processo a suo carico per droga.

Mentre era seduto davanti al giudice il detenuto è scappato verso l’uscita e si è lanciato dal secondo piano dell’edificio, scavalcando una ringhiera.

Le autorità locali riportano che l’uomo si è fratturato una gamba, bacino e cranio.

Le telecamere di sicurezza hanno ripreso il gesto.

Il quotidiano Gephardt Daily.com, riporta la testimonianza del Sergente Rudd, il quale ha precisato di non essere imparentato con il detenuto.

Rudd ha dichiarato che “il detenuto aveva le mani ammanettate davanti a lui con una catena intorno alla vita, ma le gambe erano libere”.

Il Sergente ha comunicato che “il detenuto non ha mai perso conoscenza. Voleva farsi male”.

Nessun altro nel tribunale è rimasto ferito.

Il video mostra il detenuto cadere nel vuoto mentre un agente cerca di attutire l’impatto con il suolo.

Negli istanti successivi l’uomo inizia a perdere sangue dalla testa, mentre i poliziotti prestano i primi soccorsi. • Leggi ancheErgastolo agli spacciatori negli Usa