Me

Chi è Asisat Oshoala, la miglior calciatrice africana

Immagine di copertina

La nigeriana Asisat Oshoala ha vinto per la terza volta il titolo di migliore calciatrice d’Africa, nonostante la sua nazionale non abbia disputato una singola partita nel 2017. Oshoala ha vinto il premio della Confederazione africana del calcio (Caf) per la seconda volta consecutiva, precedendo Chrestina Kgatlana del Sud Africa e la Camerunese Gabrielle Aboudi Onguene.

Nelle ultime quattro edizioni Oshoala non ha ottenuto premio di migliore giocatrice nel continente solamente nel 2015, quando ha subito un infortunio al ginocchio. Nel 2014 ha guidato la sua nazionale alla finale dei mondiali femminili di calcio under 20 diventando capocannoniere del torneo e vincendo il titolo di migliore giocatrice. Successivamente si è trasferita in Inghilterra dove ha giocato prima nel Liverpool e poi per l’Arsenal.

A febbraio del 2017 ha lasciato Londra per unirsi al Dalian Quanjian, un club cinese, con cui ha vinto campionato e coppa nazionale segnando anche 19 gol. Il suo trasferimento tuttavia aveva suscitato alcune critiche tra i suoi sostenitori.

“Quando ho lasciato l’Arsenal molte persone hanno detto ‘la tua carriera sarà finita’. Ma mi sono detta che ce la posso fare. Ed ecco dove siamo arrivati oggi” ha dichiarato Oshoala in occasione della premiazione in Ghana. La stella del calcio femminile nigeriano, classe ’94, dopo essere passata alla nazionale maggiore ha cambiato ruolo, passando da centroavanti a centrocampista avanzato. Al suo debutto nel mondiale di Canada nel 2015 ha segnato un gol in un pareggio per 3-3 contro la Svezia.