Me

Russia, il blogger Navalny non potrà correre alle elezioni presidenziali 2018

La Commissione elettorale centrale russa ha deciso all'unanimità che l'attivista non è idoneo alla candidatura

Immagine di copertina

Le autorità responsabili delle prossime elezioni presidenziali in Russia, che si terranno il 18 marzo 2018, hanno formalmente escluso dalla corsa elettorale Alexei Navalny, principale avversario dell’attuale presidente Vladimir Putin e blogger anti-corruzione.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

La Commissione elettorale centrale russa ha deciso all’unanimità che l’attivista non è idoneo alla candidatura.

Alexei Navalny, 41 anni, è stato arrestato tre volte quest’anno – a marzo, a giugno e a settembre –  per aver organizzato comizi, ed è da sempre considerato uno dei maggiori oppositori del presidente Putin.

Navalny si è sempre dichiarato vittima di una persecuzione giudiziaria e ha accusato il Cremlino di boicottare la sua candidatura. Il blogger ha esortato tutti i suoi sostenitori a non partecipare al voto.

La sfidante principale di Putin sarà ora Ksenia Sobchak, una 36enne ex celebrità televisiva, candidata per l’iniziativa civile russa. Ma Putin correrà anche contro Pavel Groudinine (Partito comunista) e il rappresentante dell’estrema destra, Vladimir Jirinovski.

L’ottenimento del quarto mandato per Putin sembra scontato, dopo aver vinto le elezioni nel 2000 e nel 2004, mentre nel 2008 preferì fare un momentaneo passo indietro lasciando la presidenza al suo delfino Dmitri Medvedev.